Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Autocertificazione Covid-19? Offese e insulti ai vigili urbani: 2 denunciati

I ragazzi sono stati accusati di resistenza a pubblico ufficiale, elevata anche una multa da 300 euro a testa per inosservanza ai provvedimenti dell’autorità

(foto ARCHIVIO)

“Autocertificazione, prego”. E’ a questa richiesta, fatta dagli agenti della polizia municipale, – domanda tipica e sistematica, rivolta da tutte le forze dell’ordine, delle ultime settimane di controlli – che due ventenni agrigentini sono andati in escandescenze. Hanno rivolto offese e insulti di ogni tipo contro i vigili urbani e contro i carabinieri che sono intervenuti sul posto. E’ accaduto lungo via Passeggiata archeologica ad Agrigento.

In giro senza un valido motivo e perfino sprovvisti di guanti e mascherina: raffica di sanzioni

I due ragazzi sono stati denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica per resistenza a pubblico ufficiale. A procedere sono stati gli uomini della polizia locale. A testa è stata, inoltre, elevata una multa da 300 euro per inosservanza ai provvedimenti dell’autorità. Fino ad ieri, casi di questo genere non se ne erano registrati.

Devo fare la spesa per un parente", "siamo rimasti senza cibo": quelle trasferte vietate che fanno scattare la denuncia

Gli agrigentini venivano prima denunciati e poi multati perché provavano ad accampare scuse, talvolta anche fantasiose, o perché si appurava che le autocertificazioni fornite alle forze dell’ordine non avevano motivazioni legittime. Mai però – stando a quanto è emerso fino ad ieri – nessuno era andato in escandescenze.

Il nuovo esodo dal Nord causa Covid-19, tornano in città e si autodenunciano: 4 in isolamento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autocertificazione Covid-19? Offese e insulti ai vigili urbani: 2 denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento