Mai più droga fra i banchi di scuola, affidati i lavori: arrivano le telecamere

Nelle ultime ore, il Comune ha impegnato i soldi necessari - 16.999,48 euro - per installare gli impianti di video sorveglianza e gli interventi sono stati già affidati

Un passato controllo della polizia in un istituto scolastico

Che la droga – hashish e marijuana – circoli fra i banchi, ma anche nei bagni, di scuola è un dato di fatto. A farlo emergere sono stati i controlli delle forze dell'ordine: polizia e carabinieri in testa. Adesso, a dare man forte a questa attività di prevenzione e repressione realizzata dalle forze dell’ordine ci saranno dei sistemi di video sorveglianza: telecamere che procederanno al monitoraggio delle attività interne ed esterne agli edifici scolastici. La Giunta di Lillo Firetto lo scorso maggio aveva approvato il progetto “Scuole sicure 2019 – 2020”. Nelle ultime ore, invece, sono stati impegnati i soldi necessari - 16.999,48 euro - per installare gli impianti di video sorveglianza. E i lavori sono stati affidati, in maniera diretta, alla ditta "Tp servizi". 

Videosorveglianza antidroga nelle scuole, progetto a rischio?

Al Comune di Agrigento è stato concesso - dal ministero dell’Interno - un finanziamento di complessivi 34 mila euro da devolvere appunto ad iniziative di contrasto ad una serie di fenomeni e in particolare per quello del consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto alle scuole. La scuola è, del resto, il contesto privilegiato per realizzare interventi efficaci di promozione di stili di vita sani e di prevenzione delle tossicodipendenze.

LA VIDEO INTERVISTA. Droga nelle scuole, Sammartino: "Venditori di morte, noi non demordiamo"

Il Comune, nelle ultime ore appunto, ritenendo necessario e urgente procedere alla collocazione degli impianti di video sorveglianza, negli istituti scolastici superiori, ha affidato i lavori. Le somme, messe a disposizione del Ministero, consentiranno in parte di incrementare la presenza degli organi della polizia municipale nelle scuole della città, mentre un’altra parte è stata destinata ad investimenti su sistemi di videosorveglianza.

Mai più droga nelle classi, sottoscritta l'intesa: sarà "Scuole sicure"

Gli istituti scolastici di secondo grado dove sarà orientativamente assicurato il servizio – stando a quanto era stato reso noto dall’amministrazione comunale di Agrigento - sono il liceo scientifico “Leonardo”, il “Majorana” il liceo classico “Empedocle”, gli istituti tecnici “Foderà”, “Sciascia” e “Brunelleschi” il liceo scientifico delle scienze umane “Politi” e il professionale “Nicolò Gallo”.

"Scuole sicure", finanziato con 34mila euro il progetto del Comune

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento