Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Vie di fuga di Maddalusa e centro storico: scoppiano le polemiche

Dopo il tavolo tecnico al Comune a scendere in campo è stata l'associazione Legambiente, che denuncia: "

Via Maddalusa

Via di fuga di Maddalusa e del centro storico,si scaldano le polemiche.

Prima i fatti: il Comune di Agrigento ha convocato un tavolo tecnico alla presenza di Genio Civile, Protezione Civile, Libero consorzio, Soprintendenza e Forestale, oltre che gli assessori al ramo e i dirigenti del Municipio.

Sul tavolo, il progetto già esistente di via di fuga (sebbene ancora preliminare) per la collina del centro storico che prevede un tracciato che si inoltra da piazza don Minzoni attraverso discesa seminario e poi percorre via Orti fino ad arrivare in via Garibaldi. Un progetto che prevedeva, si ricorderà, anche una risagomatura di alcune abitazioni private e per questo venne parzialmente scartato.

Ancora più problematica è la proposta di via di fuga di San Leone, che prevederebbe l’accesso dal ponte di Maddalusa seguendo un tracciato parzialmente esistente e che si va ad innestare sulla Ss. 115 nei pressi di Villa Forgia. "Il Comune di Agrigento - dice una nota -  realizzerà questo progetto preliminare per sottoporlo al vaglio della Prefettura, della presidenza della Regione e alla direzione generale della Protezione civile regionale. Per entrambe le vie di fuga si pensa infatti di farle rientrare in un’ordinanza di Protezione civile che accorci i tempi e le fasi per la loro realizzazione. Il sindaco - conclude la nota - ha condiviso le tesi sostenute dai tecnici presenti e ha dato direttive in questo senso agli uffici si stanno adoperando in tal senso".

A manifestare preoccupazione, tuttavia, è stato poche ore dopo il circolo Rabat di Legambiente, il quale denuncia che, ora come 10 anni fa quando si iniziò a parlare proprio della possibilità di una via di fuga a Maddalusa, si ha "la netta impressione che ciò si stia facendo in modo strumentale per riuscire ad aggirare i vincoli normativi del Centro Storico e del Parco archeologico".

"Di fatto - dice il presidente del circolo agrigentino, Daniele Gucciardo - si vogliono realizzare, non due vie di fuga, ma due strade per facilitare il transito ordinario di automezzi, in piazza don Minzoni, e per servire immobili in gran parte abusivi, a Maddalusa". 

Da Legambiente arriva la proposta di risolvere alcune delle criticità riscontrate in via Duomo attraverso la creazione di una Ztl che permetterebbe l'accesso ai soli residenti, con divieto di sosta in via Duomo. Questo permetterebbe di eliminare i problemi di transito dei mezzi di soccorso, soprattutto.

"Considerata l'importanza di ciò che discende da queste scelte politiche e amministrative - conclude Gucciardo - chiederemo di partecipare alle conferenze di servizio che si andranno ad organizzare in quanto associazione portatrice di interessi collettivi e diffusi".

(aggiornato alle 19.20)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vie di fuga di Maddalusa e centro storico: scoppiano le polemiche

AgrigentoNotizie è in caricamento