rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità Santa Margherita di Belice

Premio nazionale "Salva la tua lingua locale": per il terzo anno consecutivo il duo Carbone-Zarcone trionfa a Roma

Il prestigioso riconoscimento va alla Pro Loco “Gattopardo” di Santa Margherita di Belice e sarà consegnato ai musicisti agrigentini che, con le loro opere, hanno notevolmente contribuito a salvaguardare ed esaltare le tradizioni culturali siciliane

Il duo musicale composto dal poeta e scrittore Piero Carbone di Racalmuto e dall’imprenditore Antonio Zarcone sarà ancora una volta nella Capitale per ritirare il premio nazionale “Salva la tua lingua locale”.

Un risultato straordinario per i musicisti agrigentini che, con le loro opere musicali, hanno notevolmente contribuito a salvaguardare ed esaltare la lingua e le tradizioni culturali siciliane.

Zarcone e Carbone parteciperanno di nuovo a questo appuntamento prestigioso che si svolge in Campidoglio nella sala della Protomoteca e che li vede imporsi per il terzo anno consecutivo.

Piero Carbone, classe 1958, scrive e pubblica in lingua e in dialetto. Tra ricerca e innovazione, ha curato diverse rappresentazioni tra cui “Zmaragdos - Arti in coordinamento e ricerche etnografiche” sostenuta da Ignazio Buttitta, Aurelio Pes, Aurelio Rigoli e Annamaria Savarese. Con la studiosa Dagmar Reichardt ha curato un’intervista a più voci a Etta Scollo.

Antonio Zarcone, classe 1953, ha collaborato con Rosa Balistreri, Tony Cucchiara, Tuccio Musumeci, Carlo Giuffrè, Duilio del Prete, Melo Freni. Negli anni Settanta ha fonda il “Gruppo di Canto Popolare Favarese” incidendo l’album “Tolì Tolì’” per la Fonit Cetra.

Il riconoscimento, che sarà consegnato a Roma il 6 dicembre, va alla Pro Loco “Gattopardo” di Santa Margherita di Belice, presieduta dalla professoressa Erina Montalbano, con Carbone e Zarcone che, dunque, saliranno sul gradino più alto del podio.

Sono approdati alla finale nella sezione musica grazie ai brani “Testa di Turcu” e “La ballata di Polifemu”.

I due musicisti hanno partecipato al progetto, sostenuto dalla Pro Loco con il Comune di Santa Margherita, durante l’estate scorsa nel terzo cortile del Palazzo Filangeri Cutò. 

“Salva la tua lingua locale” è un premio di carattere letterario di cui è presidente onorario il professore Giovanni Solimine che ha preso il posto del professore Tullio De Mauro. È promosso e organizzato dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e dalla Lega delle Autonomie con la collaborazione del Centro internazionale Eugenio Montale e la Ong Eip – Scuola Strumento di Pace.

Possono partecipare autori attraverso l’esclusiva espressione in lingua locale ed è articolato nelle sezioni di poesia edita e inedita e prosa edita e inedita oltre alle sezioni scuole e, appunto, musica. 

La giuria, per l’edizione 2021, è composta da Franco Brevini, Patrizia Del Puente, Luigi Manzi, Plinio Perilli, Giancarlo Schirru, Giovanni Tesio, Tonino Tosto, Salvatore Trovato (Presidente). Il Comitato dei Garanti è composto da Bruno Manzi, Antonino La Spina, Luca Abbruzzetti, Luigi Manzi, Fernando Tomasello, Valter Pezzarini e Silvana Ferreri (membro onorario).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio nazionale "Salva la tua lingua locale": per il terzo anno consecutivo il duo Carbone-Zarcone trionfa a Roma

AgrigentoNotizie è in caricamento