Plastic Free, Catanzaro dona un pesce mangia plastica

Il deputato agrigentino: "Sono proprio piccoli gesti di ogni giorno, ritengo, a cambiare le cose e a trasformare le parole in fatti"

E' stato donato un pesce mangia plastica al Comune di Siculiana. La donazione, dunque, rientra nel concetto di "Plasti free". 

“Un gesto, seppur piccolo, vale più di mille parole. - dichiara Catanzaro - Sono proprio piccoli gesti di ogni giorno, ritengo, a cambiare le cose e a trasformare le parole in fatti. Non potevo stare con le mani in mano e ho quindi deciso di donare a tutti i comuni costieri della provincia di Agrigento delle simpatiche sculture a forma di “Pesce mangiaplastica” che si coloreranno di tutti i rifiuti in plastica che i bagnanti, invece di abbandonare sulla battigia, getteranno al loro interno. Solo con il contributo di tutti i cittadini, si può comprendere l’importanza di apprezzare la bellezza di una #SiciliaPlasticFree".

Il sindaco, Leonardo Lauricella, a nome di tutta l’amministrazione comunale ha dichiarato: “Ringraziamo per la donazione e l’iniziativa il deputato regionale Michele Catanzaro ed il nostro concittadino Salvatore Palilla. Il bellissimo pesce, realizzato con struttura metallica, ha lo scopo di sensibilizzare i bagnanti al rispetto dell’ambiente e sarà collocato nella nostra meravigliosa spiaggia di Siciliana Marina”.

"Ognuno di noi - conclude Catanzaro - può fare un gesto a favore dell’ambiente, facendo magari da modello e sprone a chi ha meno idee ma voglia di mettersi in gioco e soprattutto di difendere il nostro pianeta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento