Il comitato "Fontanelle insieme" non si ferma: "Riscattiamo insieme questo quartiere"

Nonostante l'emergenza Covid 19, il direttivo non si è mai arreso, ed è pronto a lanciare un chiaro appello

Lavori in corso a Fontanelle

Randagi, illuminazione pubblica e pulizia: la tabella di marcia del comitato "Fontanelle insieme" è stata stilata. 

 "Sono partiti questa mattina gli interventi di scerbamento e pulizia nelle strade del quartiere di Fontanelle, a cui seguirà a breve una disinfestazione dei luoghi".  I volontari del popoloso quartiere della città, in questi giorni, hanno progratto una massiccia pulizia della zona e non solo. 

Il direttivo di "Fontanelle insieme" ha anche rivolto un chiaro appello all'amministrazione comunale. "Il comitato di quartiere nei mesi scorsi malgrado i momenti di grande difficoltà per la nota vicenda del Covid-19 non è rimasto inerme alle problematiche del quartiere, inviando numerose segnalazioni per attenzionare la situazione di degrado e abbandono in cui versa Fontanelle. L’obiettivo è quello di stimolare l’amministrazione verso l’adozione di un programma costante e non il continuo ricorso a richieste e comunicati, per far sì che la manutenzione di stradeaiuole, marciapiedi e rotatorie, non sia un intervento straordinario ma una pratica da calendarizzare nei periodi più efficaci al contenimento degli infestanti e alla proliferazione di insetti".

Nonostante l'emergenza Covid 19, il direttivo ha scelto di non fermarsi. Randagi, illuminazione da ripristinare e non solo. Ecco le parole del direttivo: "In seguito alla richiesta d’intervento sull’assenza di illuminazione pubblica su alcune strade del quartiere, si registra il ripristino dell’illuminazione pubblica nella piazzetta antistante la parrocchia San Nicola, ma ancora c’è molto da fare in quanto sono diverse le zone prive parzialmente d’illuminazione che compromettono l’incolumità pubblica e provocano disagi agli abitanti del quartiere stesso.  Si è inoltre ritenuto doveroso informare le autorità competenti sul fenomeno del randagismo presente sul territorio di Fontanelle, al fine di adottare i giusti provvedimenti e garantire la sicurezza di tutti gli abitanti". 

Non interventi straordinari ma qualcosa che diventi una sorta di normale amministrazione. E' questo quello che i volontari del comitato agrigentini chiedono a gran voce. Fontanelle, dunque, è uno dei quartieri più popolosi della città e chiede aiuti più che mai efficaci.

"I componenti del direttivo del comitato 'Fontanelle Insieme' fin dalla sua costituzione si sono"prodigati con molteplici sacrifici, senza interessi personali di alcun tipo, nel migliorare la qualità della vita di tutti i residenti del quartiere, mettendo in comune progetti e sogni, con l’augurio che possano realizzarsi grazie all’impegno di tutti, avendo come unico obbiettivo la valorizzazione del territorio e la riscoperta della comunità che ha sempre contraddistinto gli abitanti di Fontanelle. L’impegno - aggiungono i volontari agrigentini -  all’interno del comitato di quartiere è sempre stato volontario e tale  rimarrà, mirato a dare voce alle richieste del territorio e alla ricerca del benessere comune e soprattutto di tutti coloro che vivono il quartiere e lo ritengano come noi 'la nostra casa', promuovendo il concetto che la comunità unita  può dare il contributo necessario al raggiungimento del bene comune. Il Comitato invita tutti gli abitanti a prendere coscienza della possibilità di riscattare Fontanelle dalla situazione in cui versa, ed invita tutti a partecipare vivamente alla vita del quartiere e a dare un contributo per i prossimi eventi o iniziative che verranno organizzati". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento