rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sciacca Sciacca

Torre Macauda, in vendita gli ultimi beni: l'albergo riaprirà in estate

Il 20 febbraio 2018 è prevista la vendita senza incanto del Centro servizi, struttura a servizio del complesso alberghiero. Il centro dispone di tre campi da tennis, un campo di pallavolo, un campo di calcetto, una piscina per bambini, una piscina con acquascivoli

La vendita degli ultimi beni, per un valore di circa un milione e 200 mila euro, è stata fissata dal delegato del tribunale di Sciacca, il commercialista Calogero Cracò, per il 20 febbraio del 2018, mentre i lavori di ristrutturazione dell’albergo, da parte della società che ha acquistato la struttura, sono già iniziati perché l’obiettivo è quello della riapertura per l’estate del prossimo anno. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. C’è fermento attorno all’attività di Torre Macauda, una tra le più grandi strutture alberghiere del territorio, chiusa dal 2012.

Il 20 febbraio 2018 è prevista la vendita senza incanto del Centro servizi, struttura a servizio del complesso alberghiero. Il centro dispone di tre campi da tennis, un campo di pallavolo, un campo di calcetto, una piscina per bambini, una piscina con acquascivoli e per tuffi che, invece, è servizio dei residence. Prezzo base 853 mila euro. E poi alcuni appartamenti con costo a partire da 40 mila euro. Per quanto riguarda l’albergo, invece, già venduto il 10 novembre dello scorso anno, per poco meno di 8 milioni di euro, alla società “Libertà Immobiliare” di Palermo, sono già iniziati i lavori di sistemazione e l’obiettivo è di aprire la struttura entro l’estate del 2018.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre Macauda, in vendita gli ultimi beni: l'albergo riaprirà in estate

AgrigentoNotizie è in caricamento