rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Raffadali Raffadali

Aumenti Tarsu: chiesta la convocazione di un consiglio comunale straordinario

Il gruppo di opposizione in consiglio comunale, dopo l’affissione di un pubblico manifesto nel quale si evidenziava come l’attuale amministrazione abbia aumentato la tarsu del 40%, ha deciso di far intraprendere una via istituzionale a questa protesta

La decisione dell’amministrazione comunale che, circa venti giorni addietro, ha deciso di “rivedere” al rialzo, la tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, continua a suscitare lamentele, polemiche e rimostranze da parte di tanti cittadini e associazioni di categoria che ritengono ingiusti gli aumenti decisi.

Il gruppo di opposizione in consiglio comunale, dopo l’affissione di un pubblico manifesto nel quale si evidenziava come l’attuale amministrazione abbia aumentato la tarsu del 40%, ha deciso di far intraprendere una via istituzionale a questa protesta e ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale straordinario su questo argomento.

Nell’istanza di convocazione, i consiglieri comunali motivano questa richiesta così:” in considerazione dell’aumento sconsiderato della Tarsu effettuato dal signor sindaco e dalla sua giunta, considerata la gravità di un problema che investe l’intera popolazione e l’enorme spesa che graverà sulle nostre famiglie, grazie alla scellerata scelta di aumentare la Tarsu … chiediamo la convocazione straordinaria del consiglio entro dieci giorni”.

I consiglieri comunali inoltre aggiungono: ”Vista l’importanza di ribadire l’idea che ammnistrare e governare la cosa pubblica equivale a perseguire il bene comune con spirito di servizio in modo equo senza soprusi e senza vessazioni, si propone il seguente ordine del giorno: 1° Annullamento della delibera di aumento della tariffa per l’anno 2012; 2° indirizzo alla giunta e al sindaco di attivarsi al fine di reperire i fondi necessari al fine di gestire in proprio la raccolta dei rifiuti”.

A relazionare in consiglio su queste due proposte sarà il consigliere di minoranza Francesco Gambino. “Credo – ha spiegato Gambino – che ci siano molti margini per rivedere la decisione adottata dalla giunta Di Benedetto. In consiglio illustrerò le mie proposte e indicherò le voci dove poter risparmiare ed evitare questo nuovo balzello ai nostri concittadini. Spetterà a loro accettare le nostre proposte o far finta di nulla e continuare sulla strada intrapresa in questi primi mesi di amministrazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumenti Tarsu: chiesta la convocazione di un consiglio comunale straordinario

AgrigentoNotizie è in caricamento