menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arancio amaro

Arancio amaro

Raffadali, arancio amaro al posto delle palme

Il punteruolo rosso, negli ultimi anni, ha fatto strage di palme, costringendo così l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Silvio Cuffaro, a far rimuovere tutti i tronchi ormai privi di vita.

Da alcuni giorni è iniziata a Raffadali la piantumazione di alberi di arancio amaro, sulle aiuole, dove fino a poco tempo fa c’erano ancora i tronchi rinsecchiti delle palme.

Il punteruolo rosso, terribile insetto, negli ultimi anni, ha fatto strage di palme, costringendo così l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Silvio Cuffaro, a far rimuovere tutti i tronchi ormai privi di vita.

La decisione di piantumare gli alberi di arancio amaro è stata ben ponderata.

Non è stata una risoluzione improvvisata – ha spiegato l’assessore al verde pubblico Giovanna Vinti – abbiamo infatti interpellato un noto e competente agronomo, quale è il professor Leto che ci ha consigliato appunto di sostituire le palme con l’arancio amaro, tra le piante più facili ad attecchire sui resti delle radici delle palme.

Si tratta di una pianta ornamentale, non commestibile (e lo diciamo per evitare che qualcuno sia tentato dal voler raccogliere qualche frutto), che nei periodi di fioritura emana un gradevolissimo profumo.

Le palme che hanno fino a oggi resistito all’attacco del punteruolo – precisa l’assessore Vinti – non saranno abbattute ma lasciate al loro posto.

Per quanto riguarda gli aranci, invito tutti ad avere cura di queste piante che, sin da ora, ma soprattutto fra qualche anno, daranno un aspetto assai gradevole al nostro corso principale.

Perciò – ha concluso la Vinti – confido nel senso civico e in quello di appartenenza alla nostra comunità di tutti i cittadini raffadalesi che, sono sicura, ne daranno dimostrazione”.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento