menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo della Croce di Giovaninfesta

L'arrivo della Croce di Giovaninfesta

Domani il Cardinale Montenegro darà il via alla preparazione del “Giovaninfesta 2020”

Una giornata, quella del Primo Maggio del 2020, che già si annuncia memorabile per la comunità raffadalese che dovrà accogliere migliaia di visitatori, sia per la festa religiosa, sia per quella laica, la festa del lavoro, tra le più importanti in Sicilia

Dopo l’arrivo della Croce a Raffadali dello scorso primo maggio, un’altra importante giornata in prospettiva del Giovaninfesta 2020 attende la comunità di Raffadali.

Al termine della celebrazione eucaristica di domani, che avrà inizio alle 11,30 in chiesa Madre, il Cardinale Francesco Montenegro, darà il mandato ufficiale e il via alla preparazione del Giovaninfesta 2020 che si svolgerà il 1° maggio a Raffadali.

Un mandato che, non a caso, sarà conferito nel giorno della festa di Maria Salute degli Infermi, Patrona di Raffadali, che accompagnerà in questo cammino i giovani che si incontreranno a Raffadali.

Al termine della messa si svolgerà una processione durante la quale la Croce, custodita attualmente in chiesa Madre, su cui i giovani hanno appeso dei cartoncini colorati con gli impegni assunti e che verranno consegnati simbolicamente al nostro vescovo perché li confermi e li incoraggi, sarà portata nella chiesa del Carmelo.

Questo luogo, in tutti questi mesi, diventerà il centro per i giovani dell’Arcidiocesi di Agrigento e qui si svolgeranno tutti i preparativi per l’evento. 

Una giornata, quella del Primo Maggio del 2020, che già si annuncia memorabile per la comunità raffadalese che dovrà accogliere migliaia di visitatori, sia per la festa religiosa, sia per quella laica, la festa del lavoro, tra le più importanti in Sicilia.

Un impegno gravoso attende dunque gli organizzatori che necessariamente dovranno coordinarsi e pensare a tutto nei minimi dettagli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento