menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gero Tedesco e Floriana Lo Bosco

Gero Tedesco e Floriana Lo Bosco

Inchieste scomode e giornalisti in difficoltà, “Libera” incontra Gero Tedesco

A parlare, davanti a una platea di giovani nella biblioteca comunale raffadalese, è stato il redattore del "Giornale di Sicilia" e direttore della rivista antimafia "Fuoririga"

Otto giornalisti uccisi dalla mafia in Sicilia, in pochi decenni, e quasi 50 attualmente sotto protezione in tutta Italia per le minacce subite dalla criminalità organizzata.

Il cineforum "100 passi verso il 21 marzo" organizzato, ieri, da "Libera" a Raffadali è stato l'occasione per discutere delle enormi difficoltà che incontrano i giornalisti che si occupano d'inchieste "scomode".

A parlare, davanti a una platea di giovani nella biblioteca comunale raffadalese, è stato Gero Tedesco, redattore del "Giornale di Sicilia" e direttore della rivista antimafia "Fuoririga" .

Tedesco ha "disegnato" l'attuale situazione del "giornalismo investigativo" mettendo in luce le quotidiane difficoltà che devono affrontare i giornalisti di frontiera. A moderare il dibattito la coordinatrice di "Libera", Floriana Lo Bosco.

Nel corso dell'incontro è stato proiettato il film "Fortapasc" dedicato al giornalista Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra per le sue inchieste sui rapporti fra politica e criminalità organizzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento