menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Che fine ha fatto la Consulta Giovanile?

Lo vogliono sapere tre consiglieri comunali di opposizione che lamentano il mancato avvio delle procedure per l'insediamento dell'organo di rappresentanza dei giovani.

 A chiederlo sono tre consiglieri comunali di opposizione che hanno presentato un’interrogazione scritta al sindaco, con la quale chiedono di conoscere i motivi del mancato funzionamento di questa importante istituzione.  

 Questo il testo dell’interrogazione:

“I sottoscritti Consiglieri Comunali, Salvatore Alaimo, Stefano Galvano, Francesco Gambino, chiedono alla S.V., il motivo per cui ad oggi, (ad un anno e mezzo dall’insediamento) codesta amministrazione, non si è occupata della costituzione della Consulta Giovanile.

Suddetto organo, come lei sicuramente ben saprà, è di notevole importanza nella vita amministrativa di un Comune come il nostro, essendo propositivo per il consiglio comunale,  avendo già una sede assegnata, ed una precedente esperienza in essere.

Ci meravigliamo come mai, avendo approvato in bilancio ad agosto, su nostra proposta, un emendamento che stanziava, seppur una minima cifra di € 600,00 destinati allo start-up della stessa, ad oggi, dopo innumerevoli incontri associazioni/amministrazione, navighiamo in alto mare.

Appare ancor più incomprensibile se si pensa che larga parte dei protagonisti di quella esperienza (nella precedente amministrazione) sono vicini, alcuni addirittura organici, all’attuale maggioranza.

Alla luce di ciò si chiede:

Quali siano le intenzioni che l’attuale amministrazione ha nei confronti di tale strumento, e i tempi previsti per la pubblicazione del bando”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento