menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro la Folgore l'ultimo treno per i play-off

Il Raffadali di Giuseppe Geraldi per sperare ancora, ha la necessità assoluta di vincere le restanti gare che mancano alla conclusione del torneo. Non un’impresa impossibile, visto che tre delle restanti quattro gare, i gialloverdi, le disputeranno tra le mura amiche.

Ultime residue speranze per il Raffadali di agganciare la zona play-off ai danni dell’Alcamo che occupa, a quattro punti di distacco, la quinta posizione in classifica, l’ultima utile per disputare gli spareggi.

Il Raffadali di Giuseppe Geraldi per sperare ancora, ha la necessità assoluta di vincere le restanti gare che mancano alla conclusione del torneo. Non un’impresa impossibile, visto che tre delle restanti quattro gare, i gialloverdi, le disputeranno tra le mura amiche.

A cominciare dalla partita di domani che vedrà ospite del Comunale, la Folgore di Castelvetrano che, a quota 31, non è ancora del tutto tranquilla e teme di essere risucchiata nella zona play-out.

Nella gara di andata il Raffadali si impose a Castelvetrano col risultato di 3-2 e fu l’ultima vittoria prima dell’inizio del periodo di crisi, durante il quale i gialloverdi collezionarono due pareggi e ben cinque sconfitte consecutive.

Ma la vittoria della gara d’andata non deve far pensare a una gara semplice. I trapanesi, oltre che motivati dall’obiettivo da raggiungere, sono un’ottima squadra e in trasferta sono stati capaci di vincere su campi difficili come ad Alcamo, a Bagheria, a Monreale e a Custonaci.

Come dicevamo, il treno per i play-off, per i gialloverdi, passa necessariamente da un filotto finale di dodici punti che potrebbe consentire di agguantare l’Alcamo, poiché i trapanesi non hanno un calendario del tutto agevole ed è facilmente pronosticabile qualche passo falso.

Ma al di là dell’obiettivo play-off più o meno difficile da raggiungere, queste ultime partite serviranno al tecnico Giuseppe Geraldi, di cui si vocifera una probabile riconferma anche per la prossima stagione, e ai dirigenti, per capire su quali giocatori puntare per il campionato di eccellenza del prossimo anno.

Chi fino a oggi ha fatto bene vorrà confermare il suo attaccamento alla maglia, altri invece che hanno deluso cercheranno di riscattarsi in queste ultime gare per convincere i dirigenti a confermarli anche per il futuro.

Tutto ciò potrebbe far bene alla causa comune e consentire di ottenere i risultati sperati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento