Mercoledì, 29 Settembre 2021
Licata Licata

Murales contro il degrado, "Niente cambia Niente" torna nel quartiere Marina

Un teschio di un gatto, ma anche un grande fiore pronto a sbocciare: l'artista Poki ha disegnato per Licata

Nel quartiere Marina di Licata è apparso un nuovo murales. Un enorme cranio di gatto supportato da fiori grandi. A realizzarlo è stato il writer Emanuele Poki. Il murales porta con sé rabbia e protesta, la realizzazione è stata voluta dal collettivo licatese Niente cambia Niente ed ha lo scopo di denunciare il degrado a Licata.

"Niente cambia niente. Non è solo logica - dicono i componenti dell'associazione - ma anche riflessione. Abbiamo pensato che la situazione a Licata non è più tollerabile: questa tragedia greca in cui tutti hanno ragione ma nessuno può fare diversamente deve giungere ad una conclusione. Abbiamo pensato di rispondere a modo nostro a una crisi sociale, economica, politica e culturale che tocca punti nevralgici della comunità". 

"Abbiamo pensato di dire la nostra, - prosegue Poki - ma soprattutto di fare; e abbiamo chiesto a un artista da sempre sensibile a queste tematiche di venire a Licata dall'oggi al domani. Abbiamo trascorso un po' di tempo assieme, camminando e parlando dei problemi che si sono accumulati come sacchi di spazzatura sui bordi delle nostre strade; alla fine lui ha realizzato un'opera per questa città, che esprime le sensazioni e le informazioni accumulate in questi pochi giorni.  Lui è Poki, e a questo muro ognuno di noi può dare il senso che preferisce; ma il gesto che ci ha portato a realizzarlo, e che è anche quello che vorremmo si propagasse tra le persone, resta sempre e solo uno: se una cosa si vuole fare, si può fare: l'importante è la volontà. Noi abbiamo pensato di denunciare questo stato di cose donando un altro muro alla Marina, e di combattere costruendo. Ringraziamo la gente che ci sostiene sempre, l'artista e Rimural, azienda che ha sposato appieno la nostra causa. Oggi più che mai saremmo felici se diventasse la causa di ogni licatese che fa e unisce, invece di dividere, polemizzare e distruggere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Murales contro il degrado, "Niente cambia Niente" torna nel quartiere Marina

AgrigentoNotizie è in caricamento