rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Licata Licata

È allarme randagismo a Licata: raffica di aggressioni in pochi giorni

Sono in aumento i branchi di cani che si aggirano in diversi quartieri della città. Due ragazzine sono state prese di mira mentre erano su uno scooter ed un'anziana è stata aggredita

È allarme randagismo a Licata. Negli ultimi giorni sono aumentati i branchi di cani che si aggirano in città. Sono stati tre i casi di aggressione che si sono susseguiti recententemente in diverse zone.

Il primo, come si legge sul Giornale di Sicilia, è avvenuto nel quartiere della Marina, in via Principe di Napoli, dove due ragazzine sono state prese di mira da alcuni randagi mentre erano su uno scooter. Un secondo caso si è verificato in via Timoleonte, nei pressi della scuola "Quasimodo", dove un branco di cani ha assalito un'anziana che stava buttando la spazzatura, subito soccorsa da alcuni passanti. Un mese fa, invece, nei pressi del ponte Federico II, un randagio aveva aggredito e morso alla mano un ragazzino in bicicletta.

"Da una ricognizione - si legge sul quotidiano - sarebbero più di 1200 i cani randagi che si aggirano tra Licata e Palma di Montechiaro. Due Comuni serviti da un unico canile, che può ospitare non più di 54 animali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È allarme randagismo a Licata: raffica di aggressioni in pochi giorni

AgrigentoNotizie è in caricamento