menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Guardia di finanza "visita" l'Ipab Burgio Corsello e sequestra documenti

I finanzieri avrebbero fotocopiato tutti i documenti contabili e i mandati di pagamento emessi negli ultimi anni

La Guardia di finanza ha "visitato" gli uffici dell'Ipab Burgio Corsello di Canicattì ed ha sigillato - dopo aver prelevato documenti - due stanze. Lo riporta oggi il Giornale di Sicilia. C'è una inchiesta della Procura della Repubblica di Agrigento sulle cause che stanno portando l'ente assistenziale alla chiusura. I finanzieri avrebbero fotocopiato tutti i documenti contabili e i mandati di pagamento emessi negli ultimi anni. L'obiettivo pare sia chiaro: verificare se siano stati commessi o meno dei reati. Attualmente le attività dell'ente sono sospese. 

L'inchiesta sarebbe scattata grazie all'avvocato Lillo Massimiliano Musso che avrebbe inviato una nota su un presunto danno erariale subito dal Comune di Canicattì. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento