Pallavolo Aragona, primo colpo sul mercato: ecco la regista Valeria Caracuta

La nuova palleggiatrice biancoazzurra ha iniziato la scorsa stagione con la maglia del Millennium Brescia, in serie A1, per poi passare, al club polacco Commercecon Lodz

La regista Valeria Caracuta

La Seap Dalli Cardillo Aragona piazza il primo grande colpo di mercato, ingaggiando la palleggiatrice Valeria Caracuta, ex LKS Commercecon Lodz, formazione del massimo campionato polacco.

La nuova regista biancoazzurra ha iniziato la scorsa stagione agonistica con la maglia del Millennium Brescia in serie A1 per poi passare, nella finestra del mercato invernale, al club polacco in lotta anche per la Champions League. Valeria Caracuta è nata nel 1987 a San Pietro Vernotico in provincia di Brindisi ed è alta 173 centimetri. Vanta numerose stagioni tra serie A1 e A2.

L’esordio è avvenuto nella stagione 2008-2009 a San Vito dei Normanni, prima di passare alla Florens Castellana Grotte, Yamamay Busto Arsizio e Rebecchi Piacenza. In quelle stagioni ha conquistato tre scudetti (2012 a Busto Arsizio, 2013 e 2014 a Piacenza), 2 Coppe Italia, 1 Supercoppa Italiana e 1 Coppa Cev. Nel 2015-16 ha giocato nel Venelles, Ligue 1 francese, prima di rientrare in Italia alla Golem Palmi in serie A2, per poi trasferirsi a campionato in corso alla Liu Jo Nordmeccanica Modena, con cui è stata finalista dei playoff scudetto e della Coppa Italia. Nella stagione successiva ha difeso i colori della Sab Legnano da protagonista e quelli della Savino del Bene Scandicci nel 2018-2019, sempre in massima divisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La mia scelta di Aragona parte dall'entusiasmo e la carica con cui il presidente Nino Di Giacomo ed il coach Massimo Dagioni (con cui avevo già lavorato a Busto Arsizio) mi hanno presentato il progetto. Mi è sembrato sin da subito un ambiente ambizioso con delle basi valide per arrivare molto in alto e raggiungere importanti obiettivi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento