La Seap Dalli Cardillo Aragona soffre: a Sant'Elia passa solo al tie-break

Senza l'infortunata Melissa Donà, rimasta a casa per curare il problema muscolare alla gamba, coach Luca Secchi ha schierato inizialmente Trabucchi in  palleggio, Aricò opposto, Manzano e Composto centrali, Falcucci e Moneta schiacciatrici, Vittorio libero

La Seap Dalli Cardillo Aragona apre il nuovo anno come aveva chiuso il 2019, vincendo anche sull'insidioso campo dell'Assitec Saluspro Sant'Elia Fiumerapido. Per l'undicesima giornata di andata del campionato di serie B1 girone D, il sestetto di coach Luca Secchi ha sofferto più del previsto per avere la meglio sulla formazione laziale, che è uscita a testa altissima dal confronto con la vice capolista del torneo. Le biancazzurre si sono imposte solamente al tie-break, dopo oltre 150 minuti di autentica battaglia agonistica. Questi i parziali: 25-15, 22-25, 27-25, 18-25, 8-15.

Senza l'infortunata Melissa Donà, rimasta a casa per curare il problema muscolare alla gamba, coach Luca Secchi ha schierato inizialmente Trabucchi in  palleggio, Aricò opposto, Manzano e Composto centrali, Falcucci e Moneta schiacciatrici, Vittorio libero. Nel corso del match sono entrate, ed hanno dato un importate contributo per la vittoria finale, la palleggiatrice Baruffi, la centrale Facendola e il secondo libero Parisi. Nel quarto e quinto set, coach Secchi ha mischiato le carte spostando Ambra Composto nel ruolo di opposto, confermando Baruffi in regia e Facendola al centro. Mosse che alla fine sono risultate decisive e hanno dato scacco matto al Sant'Elia. La formazione di casa, guidata da coach Luca D'Amico, ha risposto con il seguente sestetto: Mordecchi, Blaseotto, Longobardi, Babatunde, Ghezzi, Borghesi. Nel ruolo di libero ha giocato Lanzi. Nel corso della partita hanno trovato spazio Ridolfi e Zonta. Il match inizia nel segno delle padrone di casa più concentrate rispetto alle avversarie. Le battute di Mordecchi e compagne mandano in tilt la ricezione della Seap Dalli Cardillo Aragona che fatica ad entrare in partita. Con Mordecchi al servizio, il Sant'Elia conquista una caterva di punti fino al 19-9. Il parziale è dominato dalla squadra di casa che approfitta anche dei tanti errori gratuiti delle siciliane per vincere agevolmente il primo set 25-15. La Seap Dalli Cardillo Aragona si ricompatta subito e gioca alla pari delle avversarie nel secondo set. Il parziale è equilibrato fino al 14-14. Poi Moneta e compagne riescono a dare continuità al gioco d'attacco e si portano sul 15 a 20. Il Sant'Elia dimezza lo svantaggio, ma nel finale la Seap Dalli Cardillo Aragona piazza il break decisivo per vincere con tre punti di scarto 22-25. Il terzo set è il più bello e combattuto della partita, con sorpassi e contro sorpassi, ma anche tanti errori. I primi parziali sorridono alle padrone di casa 8-6 e 16-12. Il sestetto di coach D'Amico ingrana la marcia giusta nel finale (21-17). L'Aragona cresce nel fondamentale del muro, Falcucci e Aricò stoppano le attaccanti di casa e il set si riapre (22-21) . La squadra del presidente Nino Di Giacomo riesce perfino a pareggiare 23-23 e annulla una prima palla set alle locali con una precisa e potente schiacciata di Falcucci. Si va ai vantaggi con la Seap Dalli Cardillo Aragona che spreca tante occasioni per chiudere il parziale. Il Sant'Elia rimane concentrato e con caparbietà si aggiudica il set 27-25. Coach Luca Secchi stravolge il sestetto, spostando Composto nel ruolo di opposto. La squadra fatica un po ad adattarsi alle nuove disposizioni tattiche e va sotto 8-4. Poi le aragonesi ritrovano la grinta dei tempi migliori e con grande determinazione ritornano prepotentemente a dettare legge.

Baruffi dirige perfettamente il gioco della squadra e la storia del quarto set cambia radicalmente. Capitan Composto mette a terra il pallone del sorpasso decisivo 11-12. La squadra di coach Luca Secchi non si ferma più e corre spedita a vincere il parziale (13-16, 16-21). In difesa giganteggia il libero Federica Vittorio che da sicurezza al reparto. Un po tutte le attaccanti vanno a punti con estrema facilità. Al primo set point, l'Aragona chiude 18-25 e si conquista con merito il tie-break. Il quinto set è interamente dominato dalle biancazzurre. Serena Moneta conquista 5 punti di fila, fondamentali per mettere tutto in discesa l'ultimo parziale e stroncare sul nascere ogni possibilità di reazione del Sant'Elia. Al cambio campo è 2-8, vantaggio che la Seap Dalli Cardillo Aragona gestirà fino al termine. Gli ultimi due punti li conquista Falcucci che corona così una prestazione super al posto del capitano Donà. Il set termina in fretta 8-15 con il convinto applauso del pubblico del PalaIaquiniello che ha assistito ad una partita bella e avvincente. La vice capolista Seap Dalli Cardillo Aragona porta a casa due punti e continua la rincorsa alla capolista Cerignola. Sabato prossimo le biancazzurre ospiteranno al palasport Pippo Nicosia di Agrigento il Castellana Grotte. Il match è in programma alle ore 17.

Ecco il tabellino:


Assitec Saluspro Sant'Elia Fiumerapido: Mordecchi 11, Zonta 1, Blaseotto 10, Longobardi 17, Babatunde 10, Lanzi 0 (L), Borghese 5, Ridolfi 0, Ghezzi 6. Non entrate Cassone, Trocciola, Trinca, Gradari. All.: Luca D'Amico

Seap Dalli Cardillo Aragona: Trabucchi 1, Aricò 4, Manzano 6, Composto 6, Falcucci 22, Moneta 25, Vittorio (L), Baruffi 1, Facendola 3, Parisi 0. All. : Luca Secchi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arbitri: Paolo Benigni di Roma e Simone Chirieletti di Cerveteri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Frana il costone di Maddalusa, solo paura per i bagnanti: nessun ferito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento