rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Basket, Serie A2

Fortitudo, la vittoria contro Orzinuovi evita la retrocessione diretta: il sogno salvezza continua ai play out

La squadra di coach Pilot avrà 10 partite per provare a mantenere la categoria: primo match contro Nardò

Era quasi obbligatorio vincere e la Fortitudo Agrigento non manca l'appuntamento battendo Orzinuovi 86-80 costringendo la squadra lombarda a retrocedere in Serie B avendo vinto Chiusi su Casale Monferrato.

Una serie di intrecci nelle classifica ha reso decisiva sia la partita di Agrigento che quella di Casale Monferrato, anch'essa retrocessa salvando di fatto Latina, sconfitta a Forlì, e appunto Agrigento che ha superato l'ostacolo retrocessione diretta. Poco da festeggiare per la squadra di Pilot perchè ora arrivano altre dieci partite di playout e la diretta concorrente, Nardò, dista 10 punti e sarà anche la prossima avversaria, una sfida che può risultare già decisiva. Fino al 9 giugno sarà una grande battaglia e finchè la matematica non condanna Agrigento si proverà a credere nell'impresa.

La partita contro Orzinuovi ha visto una squadra in controllo del gioco per gran parte del match, a differenza del terzo parziale di gioco dove ha realizzato solamente 4 punti e Orzinuovi è riuscita a rimontare ed andare avanti anche di 6 punti. Ottime le prestazioni di Ambrosin, Meluzzi, Sperduto e Caiazza ma anche la grinta del capitano Chiarastella, con una vistosa fasciatura al polpaccio, hanno reso la sfida molto più equilibrata. La Fortitudo continua a giocare senza Morici e gli americani non incidono come dovrebbero ma Ambrosin e Sperduto mantengono medie molto alte, dall'altra parte da segnalare Basile, top scorer del match con 35 punti che non sono bastati per salvare la stagione ad Orzinuovi.

Adesso arrivano altre dieci partite contro le pretendenti alla salvezza, solamente due squadre su sei rimarranno in Serie A2 ed Agrigento deve vincere almeno 5 in più di Nardò e sperare che anche le altre perdano. 

Moncada Energy Agrigento - Agribertocchi Orzinuovi 86-80 (32-25, 22-24, 4-13, 28-18)
Moncada Energy Agrigento: Lorenzo Ambrosin 22 (5/6, 2/7), Davide Meluzzi 15 (3/8, 3/5), Alessandro Sperduto 15 (1/2, 3/6), Emanuele Caiazza 12 (1/4, 3/5), Jacob Polakovich 8 (4/8, 0/0), Albano Chiarastella 8 (1/1, 2/3), Mait Peterson 4 (2/3, 0/0), Dwayne Cohill 2 (1/3, 0/2), Agustin Fabi 0 (0/1, 0/2), Sadio soumalia Traore 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 15 - Rimbalzi: 39 5 + 34 (Jacob Polakovich 11) - Assist: 21 (Davide Meluzzi 6)
Agribertocchi Orzinuovi: Grant Basile 35 (11/16, 1/7), Paul Jorgensen 17 (5/11, 0/4), Nicolas Alessandrini 13 (4/7, 1/5), Giovanni Gasparin 8 (1/3, 1/2), Ennio Leonzio 3 (1/2, 0/4), Alessandro Bertini 2 (0/2, 0/2), Emanuele Trapani 2 (1/2, 0/2), Ruben Zugno 0 (0/2, 0/0), Daniel Donzelli 0 (0/0, 0/0), Davide Zilli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 25 / 30 - Rimbalzi: 35 8 + 27 (Grant Basile, Nicolas Alessandrini 9) - Assist: 6 (Giovanni Gasparin 2)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fortitudo, la vittoria contro Orzinuovi evita la retrocessione diretta: il sogno salvezza continua ai play out

AgrigentoNotizie è in caricamento