rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Calcio

Il Canicattì vince lo scontro diretto contro la Don Carlo Misilmeri e si conferma in vetta

Al Saraceno di Ravanusa basta un gol di capitan Iraci al 7' per avere ragione degli avversari nello scontro diretto. La squadra di Lillo Bonfatto sale a sedici punti assieme alla Mazarese

Superata a pieni voti la prova di maturità per il Canicattì che al Saraceno di Ravanusa vince lo scontro diretto per 1-0 contro la Don Carlo Misilmeri al termine di una gara combattuta nella quale i biancorossi riescono a fare buona guardia sugli avversari proteggendo il vantaggio. I biancorossi si presentano con il nuovo acquisto Matera al centro dell'attacco.

La storia del match è segnata al 7' di gioco quando Benny Iraci esce vincente da una mischia su calcio d'angolo battendo Zummo con un tocco sotto misura: un gol pesantissimo quello segnato dal capitano del Canicattì, alla sua terza rete stagionale. Il Misilmeri dopo la rete subita prova ad alzare il baricentro ma non riesce a sfondare.

Due le occasioni degne di nota, a firma di Di Giuseppe rispettivamente nel primo e nel secondo tempo: la prima un tiro che esce fuori di poco, la seconda un colpo di testa che non crea troppi grattacapi a Guddo. Il Canicattì, andato vicino al raddoppio con un tiro di Raimondi respinto da Zummo, chiude le maglie della difesa e porta a casa il match senza troppi patemi: da segnalare per i biancorossi il debutto dell'altro neoacquisto Cantavenera, entrato nella ripresa.

Laa squadra di Lillo Bonfatto, al secondo successo consecutivo, sale a quota sedici punti rimanendo in testa alla classifica assieme alla Mazarese in attesa del recupero della sfida tra Akragas e Casteltermini in programma mercoledì.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Canicattì vince lo scontro diretto contro la Don Carlo Misilmeri e si conferma in vetta

AgrigentoNotizie è in caricamento