menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aragona dice no alla violenza, anche la società di volley in campo con le istituzioni

L'appuntamento lunedì, di fronte alla "panchina rossa": l'evento è organizzato dal Comune

La Seap Dalli Cardillo Aragona, come società sportiva e squadra di pallavolo femminile, in occasione del 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, data scelta dalle Nazioni Unite per parlare, informare e sensibilizzare su questo fenomeno e sul femminicidio, isponde presente e partecipa ad un paio di iniziative in provincia di Agrigento. Una delegazione del club biancoazzurro, che milita nel campionato nazionale di serie B1, composta da dirigenti, staff tecnico e giocatrici, sarà presente lunedì, ad Aragona, in piazza Aldo Moro, alle 16, di fronte alla “panchina rossa”, simbolo contro la violenza sulle donne, all’evento intitolato “Aragona contro la violenza”, organizzato dall’amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Giuseppe Pendolino, in particolare dall’assessorato alle Pari Opportunità retto da Stefania Di Giacomo.

Saranno presenti, tra gli altri, i rappresentanti delle istituzioni militari, civili, scolastiche e religiose, del Consultorio familiare e dell’Associazionismo di Aragona. Previsto anche un corteo silenzioso fino al teatro Armonia per la visione della rappresentazione teatrale “Il rosso si indossa, non si versa”. Subito dopo l’iniziativa di Aragona, la delegazione della Seap Dalli Cardillo Aragona si sposterà a Canicattì per partecipare ad un altro importante evento organizzato da “Euroform, la scuola professionale dei mestieri”, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Alle ore 18:30, al quinto piano del palazzo Cadillac, sede di “Euroform”, presso Largo Aosta di Canicattì, si terrà un incontro dibattito dal titolo “Ricordare oggi per ricordare sempre”.

Tra i relatori Maria Pontillo, Vice Dirigente del Commissariato della Polizia di Stato di Canicattì e responsabile dell’ufficio minori, maltrattamenti e violenze; Giuseppe Lauricella, presidente “UNITRE’” e autore del libro “Il figlio maschio”; Dalila Gallo, Presidente Coop. Soc. Casa Rifugio per donne vittime di violenza e Silvana Manna, assistente sociale esperta in mediatore familiare. Vi sarà anche un monologo di Lucia Nicuzza, tratto da una storia vera. I lavori saranno introdotti da Mariella Di Grigoli e saranno moderati dal direttore di Canicattiweb, Cesare Sciabarrà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento