Lunedì, 17 Maggio 2021
Politica

Porto Empedocle, Pd: "Sindaco attacca consigliere comunale"

Sale la tensione nell'aula consiliare. Il primo cittadino avrebbe impedito un intervento in aula durante l'assemblea dei dipendenti comunali

Il municipio di Porto Empedocle

È ormai crisi al Comune di Porto Empedocle, che sta andando incontro al sempre più probabile dissesto finanziario. Gli animi si sono accesi ieri nel corso dell'assemblea dei dipendenti comunali - ormai senza stipendio da due mesi - che si è tenuta nell'aula consiliare, alla presenza del sindaco Ida Carmina. 

Secondo quanto riferisce in una nota il circolo del Partito democratico empedoclino, un consigliere comunale del Pd sarebbe stato aggredito verbalmente dal sindaco, nel corso dell'assemblea. In una nota firmata da Giuseppe Aiello, si legge che il primo cittadino avrebbe impedito l'intervento del consigliere gridandole: “Stai zitta o ti faccio buttare fuori dai vigili perché questa è casa mia”.

"Tale intimidatorio atteggiamento - scrivono dal Pd - non può passare inosservato perché è lesivo del ruolo istituzionale del consigliere e offende il principio di rappresentanza elettorale. Ricordiamo al sindaco che i consiglieri comunali sono eletti dal popolo e debbono svolgere il loro ruolo di rappresentanza democratica in modo sereno senza intimidazioni di nessun genere".

La nota si conclude con una richiesta di intervento del prefetto di Agrigento, "affinché - si legge - anche nel Comune di Porto Empedocle la dialettica politica sia recepita come un valore, finalizzata ad arricchire e a condividere le decisioni da intraprendere a beneficio della collettività amministrata".

Abbiamo provato a contattare al telefono il sindaco di Porto Empedocle, ma non è stato possibile ottenere una replica. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Empedocle, Pd: "Sindaco attacca consigliere comunale"

AgrigentoNotizie è in caricamento