rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Politica

Firetto in Egitto, tornano le polemiche, Ferrante: "Le questioni di principio sono centrali in politica"

"La comunità Dem deve poter decidere se c’è un sindaco uscente che abbiamo sostenuto sulla base del rendiconto amministrativo, anche sulla base di comportamenti come quelli di cui discutevamo poco fa”

"Nessun attacco elettorale nei confronti di Firetto, ma alcune questioni di principio sono oggi dirimenti in politica".

A distanza di alcune settimane dalle prime polemiche per il viaggio in Egitto del primo cittadino, a tornare a calcare la mano è il già componente della segreteria nazionale Antonio Ferrante. Una posizione che alcuni hanno visto come all’interno della guerra fredda di una parte del Pd nei confronti proprio del sindaco.

“Non è assolutamente una questione elettorale e certamente non ha a che fare con le amministrative - ha spiegato Ferrante -, ma solo un ragionamento di principio. Credo che il sindaco avesse, ad esempio, tutto il diritto di invitare il primo cittadino del Cairo. Ma andare ad invitare il ministro di un Governo che ancora oggi, come ha evidenziato il presidente della Camera Fico solo un paio di giorni fa, fa ostruzionismo sul caso Regeni è un atto politicamente e umanamente fuori luogo. Poi le dico, se Firetto sarà più o meno il candidato sarà il Pd di Agrigento a deciderlo sulla base ovviamente anche dell’attività amministrativa svolta. Certo che la cittadinanza alla Segre data con grande ritardo (la proposta è comunque del Consiglio comunale ndr), l’invito al ministro egiziano… beh, un partito ha dei principi e li applica sul territorio, soprattutto in un momento come questo in cui le questioni di principio stanno riempendo le piazze”.

Una posizione che comunque arriva in un momento in cui, appunto, il Pd non sembra così convinto a sostenere la ricandidatura di Firetto, pur essendo rappresentato in giunta.

“Credo che sia tutto connesso al caos che c’è all’interno del partito e ovviamente non è soltanto un problema di Agrigento - continua Ferrante -. Escludo sia una questione personale tra il partito e Firetto. La comunità Dem deve poter decidere se c’è un sindaco uscente che abbiamo sostenuto sulla base del rendiconto amministrativo, anche sulla base di comportamenti come quelli di cui discutevamo poco fa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firetto in Egitto, tornano le polemiche, Ferrante: "Le questioni di principio sono centrali in politica"

AgrigentoNotizie è in caricamento