menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 -2089

-2089

Anagrafe opere pubbliche incompiute, intervento di Garascia e Baldacchino

Garascia: "una delle esigenze maggiormente avvertite ed emerse durante le lezioni del corso di...

Dopo l’approvazione in Commissione Bilancio dell’emendamento alla manovra proposto dall’onorevle Pippo Fallica, riguardante la creazione obbligatoria dell’anagrafe delle opere pubbliche incompiute finalizzata al completamento e alla vendita ai privati, il Coordinamento provinciale di Grande Sud, nella persona del coordinatore provinciale, Mario Baldacchino, e della responsabile provinciale del dipartimento Formazione politica, Barbara Garascia, in piena sintonia e facendo proprio il pensiero di Michele Cimino, vicecoordinatore nazionale del partito, esprimono vivo compiacimento per l’azione incisiva portata avanti con successo dall’onorevole Fallica.

“Ancora una volta
- dichiara Mario Baldacchino - l’onorevole Fallica, oltre a guidare il partito con estrema saggezza e valenza politica nel suo ruolo di Coordinatore Regionale, ha colto il segno individuando una delle piaghe ataviche che affliggono il territorio italiano. Grazie all’intuizione dell’onorevole Fallica le cosiddette 'cattedrali nel deserto' nel giro di pochi anni potranno essere un brutto ricordo da dimenticare e saranno sostituite da strutture diventate operanti ed utili alla società con l’intervento dei privati a cui lo stato o la regione potranno venderle. Ciò porterà al raggiungimento di un duplice scopo: un incremento notevole per le casse pubbliche e un’immediata ricaduta in termini occupazionali ed economici per la collettività”.

Barbara Garascia, nel condividere le considerazioni del coordinatore provinciale, fa presente che “una delle esigenze maggiormente avvertite ed emerse durante le lezioni del corso di formazione politico – amministrativa è stata proprio quella di trovare una soluzione agli enormi sprechi degli enti pubblici. Le 'cattedrali nel deserto' sono i simboli più evidenti della cattiva gestione imputabile allo Stato e alle Regioni. Oggi, finalmente, con l’approvazione dell’emendamento proposto dal nostro Coordinatore Regionale, l’apporto dei privati potrà consentire il recupero di opere pubbliche incompiute eliminando nel contempo scempi paesaggistici presenti sul territorio. Convinti della validità della proposta, la sottoscritta - continua la Responsabile Provinciale del Dipartimento Formazione Politica - e l’intero staff del dipartimento della Formazione Politica è disponibile a fornire eventuali chiarimenti in merito e a garantire un supporto tecnico in itinere agli interessati. Occorre riconoscere all’On. Fallica il merito di aver individuato interventi mirati capaci di avere un riscontro immediato ed una ricaduta positiva sul territorio idonei all’avvio una gestione corretta e trasparente della cosa pubblica”.

Mario Baldacchino e Barbara Garascia rivolgono un appello a tutti gli enti preposti affinché redigano con tempestività, così come previsto dall’emendamento approvato, un elenco delle opere da recuperare ed affidare ai privati.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento