menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Riccardo Gallo

Riccardo Gallo

Scissione Alfano-Berlusconi, i primi movimenti nell'Agrigentino

Alla convention di Berlusconi presenti Salvatore Iacolino, Saverio Romano, Giuseppe Ruvolo, Riccardo Gallo e Francesco Scoma. La scissione anche all'interno di Scelta civica lascia pensare ad una nuova Dc

Inizia ad avere le prime ripercussioni anche nel territorio agrigentino la scissione tra Angelino Alfano e Silvio Berlusconi. In queste ore al Palazzo dei Congressi "Eur" a Roma si sta svolgendo il Consiglio nazionale del Pdl che dovrebbe sancire la fine dell'esperienza del Pdl e l'inizio di Forza Italia. Ad assistere alla convention di Silvio Berlusconi ci sono Salvatore Iacolino, Saverio Romano, Giuseppe Ruvolo, Riccardo Gallo e Francesco Scoma. Non si conosce ancora la posizione degli altri esponenti del centrodestra agrigentino. La contemporanea scissione in casa Pdl e quella in casa "Scelta civica" lascerebbe pensare alla nascita di una «nuova Dc», così come ipotizzato tra le righe da Altero Matteoli intervistato su La7, che potrebbe far capo ad Angelino Alfano.

"In natura, un piccolo pennuto non abbandona mai il proprio nido prima di aver imparato a volare. In politica evidentemente certe precauzioni non vengono prese" ha detto il senatore Giuseppe Ruvolo, questa mattina. "Nel nuovo corso del Popolo della Libertà, più che l'ingratitudine - ha continuato il politico siciliano sempre riferendosi a chi ha consumato nelle ultime ore lo strappo nel partito di Berlusconi - colgo una paura anacronistica di vedersi sbriciolare certe posizioni acquisite talvolta anche per colpa di una cieca sopravvalutazione dello stesso cavaliere".

“Condivido il progetto del presidente Silvio Berlusconi, che stamane ha lanciato la nuova Forza Italia” ha affermato l'europarlamentare Salvatore Iacolino. “Forza Italia è un movimento nato in mezzo alla gente. Ed è dai territori e dai bisogni del popolo che dobbiamo ripartire. Dico sì ad un movimento che si colloca nel Partito popolare europeo e vuole rimanerci, portando avanti i valori in cui crede: la famiglia, il lavoro e la sana imprenditoria. Dialogheremo con tutte le forze moderate per vincere le elezioni, a partire da quelle Europee. Forza Italia sosterrà il governo nazionale, ma lo incalzerà in maniera costante su fisco, economia e giustizia, nell’interesse esclusivo dei cittadini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento