rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Gettoni di presenza per i consiglieri, Sicilia Futura chiede spiegazioni

Il capogruppo Nuccia Palermo ha scritto al presidente del consiglio comunale per sapere "se il regolamento dell'ente è stato adeguato alla legge regionale che prevede la riduzione di quanto percepibile"

“Urge capire se questo ufficio di presidenza è all’altezza di rappresentare e guidare il consiglio tutto. Dopo le ultime notizie sul mancato aggiornamento dell’attuale regolamento alla normativa vigente, e per l’esattezza alla legge regionale 30/2000 con annesse integrazioni e modifiche successive, il timore di non esser adeguatamente rappresentati e tutelati dalla presidenza del Consiglio comunale aumenta a dismisura”.

A sostenerlo è Nuccia Palermo, capogruppo di Sicilia Futura in seno al consiglio comunale di Agrigento, a proposito del presunto non adeguamento del regolamento comunale ad una legge regionale che abbasserebbe in percentuale la soglia di quanto percepibile da parte dei consiglieri.

“Premettendo – aggiunge Palermo - che ad oggi le effettive cifre riconosciute ad ogni singolo consigliere parrebbero comunque di gran lunga al di sotto del tetto massimo concesso per legge, riteniamo increscioso venire a conoscenza di una difformità, consequenziale all’avvenuta modifica di una normativa regionale, dalle dichiarazioni stampa di un magistrato nell’espletamento del proprio lavoro”. “Abbiamo inoltrato, ufficialmente a mezzo posta certificata, interrogazione a risposta scritta – conclude il capogruppo di Sicilia Futura - chiedendo chiarimenti sull’eventuale adeguamento alla normativa. Ci auguriamo che, vista l’importanza della richiesta, la risposta non arrivi con le lungaggini alle quali ormai siamo stati abituati in questo lungo anno e mezzo di mandato, soprattutto alla luce di una possibile responsabilità che potrebbe ricadere sull’intero consiglio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gettoni di presenza per i consiglieri, Sicilia Futura chiede spiegazioni

AgrigentoNotizie è in caricamento