Economia

Effetto Coronavirus e serrande abbassate, gli imprenditori cinesi: "Riapriremo..."

Parcheggi vuoti e scaffali pieni di merce, i negozianti - seppur momentaneamente - chiudono le loro attività

Chiudono i negozi cinesi della città

L’effetto Coronavirus non ha fatto, ha messo in ginocchio gli imprenditoi cinesi della città. Dopo la chiusura, seppur temporanea, dei principali ristoranti cinesi agrigentini ad abbassare le serrande adesso sono anche i negozi. Parcheggi vuoti, scaffali pieni di merce e poca gente: i negozianti cinesi hanno deciso di prendersi una pausa molto forzata.

Danni al turismo per psicosi Coronavirus, Firetto: "Valutiamo se usare la tassa di soggiorno"

Non solo un negozio, a gettare la spugna (momentaneamente) sono tante attività. Il villaggio Mosè vede spegnere la luce, seppur in modo temporaneo, di locali suddivisi tra abbigliamento e prodotti d’arredo. La psicosi da contagio da Coronavirus ha costretto gli imprenditori cinesi a correre ai ripari, seppur drastici. Dietro il buio dei negozi chiusi un cartello, quasi comune per tutti.

Paura Coronavirus, poca gente dentro i negozi: commercianti in ginocchio

“Gentili clienti – si legge in un cartello – a causa della ridotta quantità di clienti dovuta alla generale situazione di panico causato dal virus, abbiamo deciso di chiudere momentaneamente il negozio. Riapriremo quando la situazione si sarà calmata”. Una situazione difficile e assai complicata, un nodo da sciogliere per tutti gli imprenditori cinesi della città di Agrigento.

Tagli delle prenotazioni e crollo degli incassi: il settore turistico fa la conta dei danni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Effetto Coronavirus e serrande abbassate, gli imprenditori cinesi: "Riapriremo..."

AgrigentoNotizie è in caricamento