rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Economia

Giovani imprenditori alle prese con le nuove sfide del mercato: “Cusà fish” produce la sua birra artigianale

I titolari dell’attività commerciale in via Pirandello, Salvo e Federica, hanno deciso di portare in tavola una bevanda che definiscono “sartoriale”

Gli imprenditori agrigentini del settore food non si limitano a confezionare pietanze da servire in tavola. Diventano anche produttori di birra artigianale. Lo ha fatto “Cusà fish”, il primo fast food di pesce della città dei templi, grazie ad una collaborazione con un birrificio di Favara. Il risultato è una birra “a chilometri zero” che i titolari, Salvo e Federica, definiscono “sartoriale”.

“Insieme agli amici di PitanBeer - raccontano - abbiamo realizzato la nostra birra artigianale agricola optando per una ‘Blonde Ale’ in stile Kolsch e per una ‘Red Ale’ in stile Ipa. Sono due tipologie di birre ben diverse che si sposano bene con il nostro menù. Sono rigorosamente non filtrate e realizzate con ingredienti naturali. La bionda è una birra ‘beverina’, la rossa invece è molto più decisa”. Entrambe vengono ‘brassate’ nel pieno rispetto delle antiche tradizioni. L’obiettivo di ‘Cusà fish’ - concludono Salvo e Federica - è quello di riuscire a creare un’identità forte allontanandosi, in modo deciso, dai processi di industrializzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani imprenditori alle prese con le nuove sfide del mercato: “Cusà fish” produce la sua birra artigianale

AgrigentoNotizie è in caricamento