Agrigento, Zambuto scrive all'Ato: "Quali gli interventi fatti sulla rete idrica?"

Il sindaco di Agrigento ha trasmesso due note con le quali richiede informazioni urgenti al commissario straordinario-liquidatore dell’Ato idrico (di cui è componente del Cda e dell'assemblea dei soci)

Marco Zambuto

Il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, ha trasmesso due note con le quali richiede informazioni urgenti al commissario straordinario-liquidatore dell’Ato idrico (di cui è componente del Cda e dell'assemblea dei soci), e per conoscenza al presidente della Regione Siciliana, all’assessore regionale per l'Energia ed i servizi di pubblica utilità, al dirigente generale del Dipartimento dell’acqua e dei rifiuti ed al procuratore della Repubblica di Agrigento, relativamente alle problematiche del servizio idrico in città ed al funzionamento della rete fognaria.

In particolare Zambuto chiede di essere messo immediatamente a conoscenza di quali interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria siano stati eseguiti nelle reti fognarie comunali, nella centralina di pompaggio e rinvio a mare dei liquami, nelle centraline di sollevamento e negli impianti di depurazione, così per come compete al gestore privato del servizio idrico integrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed ancora il sindaco di Agrigento chiede all’Ato idrico di conoscere, con la massima urgenza, tempi e modalità anche degli interventi di manutenzione dello scarico a mare contemplati dall’impegno assunto formalmente dallo stesso gestore privato del servizio idrico integrato con la sottoscrizione della lettera d’intenti del 02/10/2008, nonché di sapere se tali interventi abbiano previsto anche il trattamento secondario o equivalente delle acque fognarie prima della loro immissione nelle condotte marine, come previsto dalle leggi vigenti, e se tali opere siano state collaudate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento