rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Controlli / Canicattì

"Villa edificata senza concessione edilizia", denunciata dopo il sequestro del centro ippico

I carabinieri, in seguito ad ulteriori accertamenti scaturiti dall’attività di indagine dello scorso 7 febbraio, hanno deferito alla Procura – per l’ipotesi di reato di abusivismo edilizio – la quarantunenne proprietaria dell’immobile

Anche la villa, adibita ad abitazione, è risultata essere stata edificata in totale assenza di concessione edilizia. I carabinieri di Canicattì, in seguito ad ulteriori accertamenti scaturiti dall’attività di indagine dello scorso 7 febbraio, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento – per l’ipotesi di reato di abusivismo edilizio – la quarantunenne proprietaria dell’immobile.

Già all’inizio dello scorso febbraio, i carabinieri del Nas appurarono che una parte della struttura ospitante il centro ippico era - stando all'accusa formalizzata - abusiva. I colleghi Forestali invece, quel giorno, trovato tanti rifiuti speciali sparsi sui terreni di pertinenza dell'azienda. Scattò, allora, infatti, ad opera dei militari dell'Arma della compagnia di Canicattì, assieme a quelli del nucleo Antisofisticazione e sanità di Palermo e ai militari del centro Anticrimine natura di Agrigento, il sequestro del centro ippico sito di contrada Calandra a Canicattì. In quella circostanza, gli specialisti del Nas si dedicarono a censire cavalli, pony ed asini presenti "nelle piccole ed approssimative stalle dislocate tra l’allevamento ed il maneggio della struttura (una parte della quale è risultata abusiva), - scrivevano dal comando provinciale dell'Arma di Agrigento - apparsa come una depandance della casa padronale". Il titolare dell’azienda venne ritenuto responsabile di 2 violazioni penali, per le quali scattò la denuncia. Lo stesso fecero i carabinieri del centro Anticrimine natura per gestione non autorizzata di rifiuti speciali. Ma l’attività d’indagine dei carabinieri della stazione di Canicattì è proseguita appunto e da ulteriori accertamenti sarebbe emerso – stando alla nuova accusa – che la villa, adibita ad abitazione, sarebbe stata realizzata senza concessione edilizia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Villa edificata senza concessione edilizia", denunciata dopo il sequestro del centro ippico

AgrigentoNotizie è in caricamento