rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Nuova ondata di maltempo si abbatte sulla provincia: tromba d'aria a Sciacca e a Licata, chicchi di grandine grossi come le olive ad Aragona e Santa Elisabetta

Nella città del Faro sono stati danneggiati un pontile, il fabbricato dell'ittica San Giorgio e due box del porto di Marianello.  A causa degli allagamenti, interrotte più linee ferroviarie: ecco quali

Ci risiamo. Nonostante per oggi e per questa provincia fosse stata diramata una modestissima allerta "gialla", a partire dalle 14 - prima l'area Saccense e poi l'intera provincia - sono state colpite da una nuova, violenta, ondata di pioggia, temporali accompagnate da grandine, e forti raffiche di vento. Inevitali i disagi, soprattutto alla circolazione stradale. Ma inevitabile soprattutto l'apprensione e la paura degli agrigentini, in una realtà già fortemente compromessa.

Ore 20,30. Sono stati danneggiati dalla doppia tromba d'aria che ha colpito il porto di Marianello di Licata un pontile, il fabbricato dell'ittica San Giorgio e due box.  

Ore 19.10. A causa dei danni dovuti al maltempo, e a causa dell'allagamento dei binari, sono state interrotte diverse linee ferroviarie: la Palermo - Catania è interrotta fino a domani alle 12; la linea Palermo - Agrigento è stata interrotta fino alle 5 del 18 novembre e la linea Canicattì - Gela è stata interrotta fino a domani alle 14.

Ore 19. A causa dei danni dovuti al maltempo - allagamenti della sede ferroviaria - sono state interrotte delle linee di collegamento. Si tratta della Palermo Catania che resterà off-limits fino a mezzogiorno di domani; della Palermo-Agrigento che sarà inutilizzabile invece fino alle ore 5 di giovedì e della linea Canicattì-Gela che non potrà essere percorsa fino alle ore 14 di domani. 

Ore 18,57. Ripristinata la circolazione lungo la strada statale 121 "Catanese" all'altezza del chilometro 202 a Roccapalumba (PA) precedentemente interdetta per la presenza di fango sul piano viabile. Lo rende noto l'Anas.

Ore 18,15.  Cade un albero - a causa della bufera di acqua e vento - e la statale 410 Naro-Camastra viene chiusa al traffico. Sul posto stanno lavorando i vigili del fuoco. Per chi arriva a Naro, dalla statale 576 di Furore, si consiglia di uscire in Via Ex-Stazione o in contrada Donnaligara. 

Ore 17,30. Doppia tromba d?aria su Licata. Ad essere colpita è stata la zona del porto. Vi sarebbero danni - ma non ci sono ancora conferme ufficiali al riguardo - allo stesso porticciolo, ai cantieri navali e ad alcuni pescherecci. Per fortuna, si sono dissolte - al solo contatto con la terra - prima di arrivare al centro abitato. 

Nuova ondata di maltempo sulla provincia: grandinata record

Ore 16,48. Grandina - e i chicchi sono grossi quanto le olive - fra Aragona e Santa Elisabetta dove gli abitanti stanno cercando di mettere al riparo quanto è a rischio d'andare perduto. Anche nella zona Asi - a cavallo fra Agrigento, Aragona e Favara - i cittadini hanno raccolto e immortalato chicchi di grandine grandi quanto le olive all'ascolana. "Montagne" di grandine anche a Naro

grandine zona industriale-3

Ore 16,35. Sulla strada statale 121 ?Catanese? il traffico è provvisoriamente bloccato in prossimità del km 202, in territorio comunale di Roccapalumba (Palermo), per la presenza di fango sul piano viabile. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità e per il ripristino della circolazione nel più breve tempo possibile. 

Ore 16,18. Pioggia fortissima, spinta con violenza dal forte vento, attività elettrica ininterrotta e grandine, ma di piccole dimensioni, nell'entroterra agrigentino: fra Racalmuto, Grotte e Castrofilippo.

Ore 15,15. Il maltempo torna a sferzare con violenza la provincia. Nel primo pomeriggio, violente piogge e grandinate si sono abbattute sull'area del saccense, ancora provata da quanto accaduto nei giorni scorsi. In particolare si sono registrate piogge abbondanti e violente grandinate tra Ribera e Santa Margherita di Belìce intorno alle 14. Al momento piove con forte intensità anche nella zona di Racalmuto, Favara e Grotte con pioggia, vento e forti grandinate e disagi per quanto riguarda luce e telefono. Le condizioni meteo avverse hanno provocato numerosi disagi e interrotto il traffico ferroviario alla stazione di Roccapalumba. Ad Agrigento, al momento, si registrano forti raffiche di vento.

IL VIDEO. Tromba d'aria, grandinate e forte pioggia mettono di nuovo in ginocchio diverse zone della provincia: ecco le immagini

Una tromba d'aria si è inoltre formata in mare davanti il porto di Sciacca, sfiorando un peschereccio che era di ritorno a riva. Sempre a Sciacca, quattro grandi alberi di Eucalipto sono finiti sulla sede stradale nel tratto che collega San-Marco-Foggia-contrada Bellante. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per la rimozione, ma ci sarebbero altri alberi pericolanti e al momento la strada è chiusa. Al lavoro, anche la polizia municipale. Il transito è deviato in via Lido e in via dei Tonnaroti per raggiungere contrada Perriera.

L'odissea delle famiglie sgomberate dopo il nubifragio di Sciacca: 22 gli evacuati, si temono atti di sciacallaggio

(in aggiornamento)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ondata di maltempo si abbatte sulla provincia: tromba d'aria a Sciacca e a Licata, chicchi di grandine grossi come le olive ad Aragona e Santa Elisabetta

AgrigentoNotizie è in caricamento