menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il mezzo fermo alle Pelagie

Il mezzo fermo alle Pelagie

Le Pelagie senza la Sansovino, iniziano a scarseggiare le bombole di gas

Il tir sarebbe bloccato perché deve viaggiare con nave dedicata e manca ad oggi la Cossyra a contributo regionale sulla tratta perché dirottata a Pantelleria

Continuano le proteste sulle Pelagie contro il traghetto "Lampedusa" e l'assenza di un sistema di collegamenti pienamente efficiente continua ad avere ripercussioni su chi vive sulle due isole.

Si stacca e cade in mare il portellone della "Sansovino", restano a bordo 315 passeggeri

Alcuni residenti, infatti, segnalano ad AgrigentoNotizie che iniziano a scarseggiare le bombole di gpl perché il mezzo con le bombole vuote è fermo a Linosa e non può al momento mettersi in viaggio a bordo del traghetto temporaneamente utilizzato dopo che il "Sansovino" ha letteralmente perso in mare il portellone. Una nave, il "Lampedusa", che non è adatta ai mezzi commerciali, tanto che non è inusuale che i tir durante le operazioni di imbarco subiscano dei danni a causa dell'inclinazione della pedana di accesso.

"Ascensore per disabili fuori uso e portellone non adatto ai mezzi commerciali", scoppia protesta contro il "Lampedusa

Il tir con le bombole al momento sarebbe bloccato perché deve viaggiare con nave dedicata, e manca ad oggi la Cossyra a contributo regionale sulla tratta perché dirottata a Pantelleria. Una situazione che si fa sempre più difficile e provoca numerosi disagi a residenti, imprenditori e turisti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento