rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Criminalità / Villaggio Mosè

Chiude impiegati e clienti in uno stanzino e tenta la rapina all'Unicredit: il colpo però fallisce

L'uomo, con spiccato accento catanese, ha agito a volto scoperto e con una pistola in pugno. La polizia ha cinturato il quartiere commerciale e sta setacciando la statale 640

Tentata rapina a mano armata all'Unicredit del Villaggio Mosè. Ad agire - contrariamente a quanto era emerso nel momento in cui è scattato l'allarme - è stato un delinquente (e non due) con spiccato accento catanese ed armato di pistola. Il criminale ha fatto - non è ancora chiaro come - irruzione nell'istituto di credito dove ha chiuso, in uno stanzino della banca, impiegati e clienti. Non è chiaro come e perché il colpo non sia stato portato a termine. Pare, ma è tutto è ancora in corso di ricostruzione, che il delinquente - che indossava un giubbotto nero ed ha agito a volto scoperto - non sia riuscito ad aprire, o a farsi aprire, il caveau. 

La polizia, tanto gli agenti della sezione Volanti della Questura quanto quelli della Squadra Mobile, sono subito accorsi sul posto - le sirene delle pattuglie hanno richiamato l'attenzione anche dei più distratti - e hanno avviato le ricerche tanto nel quartiere commerciale del Villaggio Mosè, che è stato praticamente cinturato, quanto lungo la strada statale 640, la Agrigento-Caltanissetta. 

Non sarebbe ancora chiaro, non al momento, con quale mezzo il criminale - che ha, appunto, agito a volto scoperto - si sia allontanato. Nessuno, anche perché appunto rinchiusi all'interno dello stanzino dell'istituto di credito, avrebbe infatti visto nulla. 

(Aggiornato alle ore 13,47)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude impiegati e clienti in uno stanzino e tenta la rapina all'Unicredit: il colpo però fallisce

AgrigentoNotizie è in caricamento