rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

"Tangenti in cambio di finanziamenti agevolati", scarcerato imprenditore

Il gip revoca gli arresti domiciliari al licatese Valerio Peritore e gli applica l'obbligo di firma

Il gip Francesco Provenzano ha scarcerato l'imprenditore licatese Valerio Peritore, finito ai domiciliari nell'ambito dell'operazione "Giano Bifronte" che ipotizza un giro di tangenti finalizzato a ottenere finanziamenti agevolati da parte dell'Irfis, società finanziaria il cui unico azionista è la Regione Sicilia. 

Il difensore - l'avvocato Giuseppe Barba - dopo l'interrogatorio di garanzia ha chiesto l'attenuazione della misura cautelare che il giudice ha concesso applicandogli l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L'inchiesta, intanto, approda al riesame

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tangenti in cambio di finanziamenti agevolati", scarcerato imprenditore

AgrigentoNotizie è in caricamento