rotate-mobile
Cronaca Siculiana

Setter cade in un burrone profondo 18 metri, il Saf dei vigili del fuoco riesce a salvarlo

Sono servite quasi sette ore e l’intervento del nucleo speciale speleo-alpinistica-fluviale per recuperare "Diana": un cucciolo di appena 8 mesi

Sono servite quasi sette ore e l’intervento degli specialisti del Saf dei vigili del fuoco per riuscire a salvare il cane di caccia – un Setter di appena otto mesi - che, ieri mattina, è precipitato in un burrone di contrada Mariusa, a Siculiana. “Diana”, questo il nome dell’animale, è caduta in un burrone di circa 18 metri d’altezza. L’incidente che ha messo a rischio l’animale – che, però, per fortuna, non è rimasto ferito - si è verificato nelle campagne fra Siculiana e Raffadali.

Una volta lanciato l’allarme, sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. I pompieri non riuscendo a recuperare l’animale hanno, dunque, chiesto l’intervento del nucleo speciale speleo-alpinistica-fluviale. I pompieri del Saf, senza non poche difficoltà, dopo essersi imbracati sono riusciti a calarsi nel burrone, scendendo appunto a circa 18 metri, e poi sono riusciti a recuperare l’animale che è stato restituito al legittimo proprietario.

Un uomo che, naturalmente, non riusciva a credere ai propri occhi e che è stato ben felice di poter riabbracciare la propria cucciola di appena otto mesi. “Diana”, forse inevitabilmente spaventata, non è rimasta ferita. E dopo che è stata riportata all’altezza dalla quale era precipitata è stata, appunto, riconsegnata al proprietario.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Setter cade in un burrone profondo 18 metri, il Saf dei vigili del fuoco riesce a salvarlo

AgrigentoNotizie è in caricamento