rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Villaggio Mosè

Si contendono il posto per l'elemosina, scoppia maxi rissa fra immigrati

E' accaduto davanti ad un supermercato del Villaggio Mosè. Qualcuno ha chiamato il 113, ma ancor prima che gli agenti arrivassero i tre mendicanti si sono dileguati

Si contendono il “posto” dove chiedere l’elemosina. Tre extracomunitari si insultano, si minacciano e si spintonano davanti ad un supermercato del Villaggio Mosè. Una vera e propria rissa, dunque, quella che è scoppiata. Perché ognuno dei migranti sosteneva che quello era il proprio "posto".

Quasi sicuramente si tratta di giovani che, dopo essere sbarcati a Lampedusa ed aver trovato accoglienza nelle comunità d'accoglienza, cercano di racimolare dei soldi. Storie di drammatica disperazione. Storie di baruffe per pochi spiccioli. Dalle urla s'è ben presto passati alle mani e ne è nata una scazzottata.

Qualcuno ha chiamato il 113 e sul posto si sono precipitati i poliziotti della sezione "Volanti". Ancor prima che gli agenti arrivassero, però, i tre mendicanti si sono dileguati, facendo perdere le proprie tracce.  L’accattonaggio non è più reato da quasi un ventennio. Purché, però, sia "una legittima richiesta di umana solidarietà, volta a far leva sul sentimento della carità ", che non intacca né l'ordine pubblico né la pubblica tranquillità. E purché i mendicanti non vengano sfruttati dal altri.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si contendono il posto per l'elemosina, scoppia maxi rissa fra immigrati

AgrigentoNotizie è in caricamento