menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Violano i domiciliari e l'obbligo di firma per andare a comprare droga": arrestati

I due ventenni, dopo una rapina, erano stati sottoposti a misure cautelari personali che non gli hanno però impedito di andare, in taxi, a Palermo per comprare dell'hashish

Uno - il senegalese - era agli arresti domiciliari, l'altro - il gambiano - aveva l'obbligo di firma con la prescrizione di non uscire da casa dalle 19 alle 7 del mattino successivo. Entrambi, nei giorni scorsi, erano stati destinatari delle misure dopo una rapina ai danni di un connazionale. Misure cautelari personali - imposte dal giudice per le indagini preliminari di Sciacca - che non soltanto non sono state rispettate, ma i due sono stati anche trovati in possesso di un  panetto di hashish, dal peso di 98 grammi. 

"Rapina in casa durante la notte", un arresto e un obbligo di dimora

I due sono stati rintracciati - dai poliziotti del commissariato di Sciacca - sopra un taxi che tornava da Palermo dove, verosimilmente, si erano andati a rifornire di "roba". I migranti - per l'ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio - sono stati arrestati e in sede di udienza di convalida, il gip, su richiesta della Procura, ha disposto un aggravamento delle misure prevedendo il carcere per entrambi. 

Il senegalese, S. A. di 20 anni, e il gambiano, D. H. di 21 anni, sono stati trasferiti, dunque, alla casa circondariale di Trapani.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento