Cronaca

In giro senza valido motivo e locale aperto nonostante i divieti: arrivano i decreti penali di condanna

Su richiesta della Procura, il tribunale s'è pronunciato sulle violazioni dei decreti della presidenza del Consiglio dei ministri. La pena per i due condannati è di 1.200 euro

Il tribunale di Sciacca

Non soltanto le denunce - fatte da polizia, carabinieri e agenti della Municipale - per inosservanza al provvedimento d'autorità. A Sciacca s'è passato ai fatti e, su richiesta della Procura, il tribunale ha emesso due decreti penali di condanna per violazioni dei decreti della presidenza del Consiglio dei ministri.

Positivo al tampone del Coronavirus va al supermercato: ecco l'indagato di Sciacca

A carico dei due trasgressori - condannati, appunto, con decreto penale - la pena è di 1200 euro. Le violazioni sono state contestate a una persona che è stata trovata fuori casa senza una valida motivazione e a un commerciante che non ha rispettato la disposizione di tenere chiuso il proprio locale.

La Procura ha aperto un'inchiesta per epidemia colposa: un indagato

Nell'Agrigentino, è Sciacca che ha il "focolaio" di Coronavirus e tutto sarebbe riconducibile a quanto accaduto, negli scorsi giorni, all'interno dell'ospedale "Giovanni Paolo II". Nelle ultime ore, stando a quanto è stato reso noto con video-messaggio dal sindaco Francesca Valenti, sono stati registrati altri 5 tamponi positivi. Si tratta - ha specificato il primo cittadino - di operatori sanitari. 

Emergenza Coronavirus, tamponi positivi per cinque operatori sanitari del "Giovanni Paolo II"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In giro senza valido motivo e locale aperto nonostante i divieti: arrivano i decreti penali di condanna

AgrigentoNotizie è in caricamento