rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

"Nascondeva hashish, semi di marijuana e una piccola serra": scarcerato agrigentino

Il 38enne è difeso dal legale, Giuseppina Ganci. L'uomo è stato tratto in arresto lo scorso 13 novembre dai poliziotti del commissariato di Porto Empedocle

Accogliendo le istanze del difensore Giuseppina Ganci, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento Alessandra Vella ha disposto la scarcerazione di Marco Inguanta, 38 anni di Agrigento, riqualificando l'accusa in spaccio di droghe leggere. Per l'agrigentino è stato disposta la la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari. 

Inguanta è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato tratto in arresto lo scorso 13 novembre dai poliziotti del commissariato di Porto Empedocle. Il 38enne nel corso di una perquisizione veniva trovato in possesso di un panetto, dieci stecche già confezionate e piccoli frammenti di hashish. Inoltre, i poliziotti hanno ritrovato delle bustine in cui erano confezionate le stecche, un cutter, una vaschetta con all’interno con due batuffoli di cotone idrofilo imbevuti e contenenti semi di marijuana di tre diverse varietà nonché di una serra costituita da una camera climatica mobile all’interno della quale erano posizionati e perfettamente funzionanti fari alogeni, temporizzatori di luce e acqua, deumidificatore, secchi di decantazione, pompe dell’acqua, varie multiprese elettriche e fertilizzanti e vari strumenti per la coltivazione della marijuana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nascondeva hashish, semi di marijuana e una piccola serra": scarcerato agrigentino

AgrigentoNotizie è in caricamento