rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca Realmonte

Scala dei turchi, il sindaco di Realmonte: "Il sito deve essere gestito dal Comune"

Il primo cittadino conferma di aver trasmesso agli organi competenti le immagini di videosorveglianza per risalire al responsabile del gesto

Il futuro della Scala dei Turchi? Può essere solo pubblico.

Ne è certa il sindaco di Realmonte, Sabrina Lattuca, dopo lo "sfregio" (fortunatamente temporaneo) perpetrato ai danni della scogliera di marna bianca da (al momento) ignoti.

"Ciò  che è accaduto ieri - dice - è un atto oltraggioso nei confronti della comunità di Realmonte e di tutti i siciliani onesti. La rapidità dell’intervento che ha oggi permesso di rimuovere tracce del colorante - continua Lattuca - dimostra invece che solo l'ente territorialmente competente può gestire in prima linea il sito Scala dei Turchi. Le interlocuzioni immediate che ho avuto con chi di dovere, la celerità delle risposte ottenute ed il nostro rapido  intervento, hanno consentito che in meno di 24 ore il bene ritornasse all'originario candore che le appartiene".

"Il Comune - continua Lattuca - è stato presente, vigile ed attento nella soluzione immediata dell’urgenza e sottolineo che l'acquisizione che andremo a concludere a breve, argomento trattato con l’assessore regionale Totò Cordaro, non farà altro che restituire maggiore sicurezza e maggiore controllo a uno dei siti più belli della Sicilia e del mondo intero. E’ chiaro, che l’amministrazione comunale, dopo l'acquisizione, avrà  cura di individuare un piano di gestione e fruizione in ossequio ai principi sanciti  dall’articolo 97 della Costituzione”.

Il sindaco ha inoltre confermato di aver fornito ai carabinieri e alla procura le "riprese dal sistema di videosorveglianza, già al vaglio degli inquirenti".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scala dei turchi, il sindaco di Realmonte: "Il sito deve essere gestito dal Comune"

AgrigentoNotizie è in caricamento