rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Indagini / San Leone

Brucia l'auto di un commerciante a San Leone: cause non chiare, avviate le indagini

I militari dell’Arma sembrano privilegiare – nell’inchiesta che è ancora a livello embrionale – l’ipotesi di un rogo dalla matrice dolosa

Brucia l’auto, una Alfa Romeo Mito, di un commerciante trentaduenne. E’ accaduto durante la notte fra martedì e ieri in una traversa di viale Dei Giardini a San Leone. Le fiamme – che hanno comunque pesantemente danneggiato la vettura - sono state domate dai vigili del fuoco del comando provinciale. Delle indagini, per stabilire cosa effettivamente abbia innescato la scintilla iniziale, si stanno invece occupando i carabinieri. Le cause, almeno fino alla tarda mattinata di ieri, non risultavano essere affatto chiare. I pompieri, del resto, non si erano pronunciati nemmeno con i militari dell’Arma che, però, privilegiavano – nell’inchiesta ancora a livello embrionale – l’ipotesi di un rogo dalla matrice dolosa.

Scattato l’allarme, nella traversa di viale Dei Giardini, laddove era stata lasciata parcheggiata, forse come d’abitudine, l’Alfa Romeo Mito del commerciante, si sono precipitati carabinieri e vigili del fuoco. I pompieri, idranti alla mano, hanno evitato che le fiamme distruggessero per intero la macchina. Le pattuglie dei militari dell’Arma, quelle della stazione del Villaggio Mosè, si sono invece subito preoccupate di verificare se nei pressi dell’Alfa Romeo vi fossero tracce o indizi inequivocabili. Elementi che però non sono stati, appunto, trovati. Appena due notti prima, a Porto Empedocle, si è registrato un incendio che ha devastato la Ford Kuga di un commerciante cinquantottenne. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia l'auto di un commerciante a San Leone: cause non chiare, avviate le indagini

AgrigentoNotizie è in caricamento