rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Troppi nuovi contagi Covid in provincia: i sindaci chiedono uno screening di massa

Intanto sospesi i mercati a Siculiana, stop alle attività didattiche a Campobello di Licata

Crescono in modo vertiginoso i contagi in provincia di Agrigento, larga parte dei primi cittadini chiede all'Asp di attivare uno screening di massa per consentire il ritorno a scuola in sicurezza di studenti e docenti: altrimenti saranno firmate ordinanze di sospensione a tappeto. Anche se qualcuno si è già portato avanti.

La lettera è sottoscritta dai sindaci dei Comuni di Palma di Montechiaro, Ribera, Joppolo, Camastra, Cattolica Eraclea, Santa Elisabetta, Grotte, Santo Stefano di Quisquina, Montallegro, Alessandria della Rocca, San Biagio Platani, Bivona, Campobello di Licata, Sant'Angelo Muxaro, Naro, Cianciana, Castrofilippo, Ravanusa, Porto Empedocle, Sciacca, Santa Margherita Belice, Burgio, Lucca Sicula, Villafranca Sicula, Canicattì, Calamonaci, Caltabellotta, Sambuca di Sicilia, Realmonte, San Giovanni Gemini, Cammarata, Menfi, Aragona, Favara , Montevago, Licata, Siculiana e Agrigento e chiede, appunto, "all'Asp e alle istituzioni tutte l'attivazione dello screening della popolazione scolastica da effettuarsi entro il 9 gennaio,  per poter far ripartire le scuole, almeno in parziale sicurezza".

"In assenza dell'effettuazione dello screening - dicono i sindaci - procederemo ad emettere ordinanza per vietare le attività didattiche in presenza, almeno fino al 15 gennaio per tutte le scuole di ogni ordine e grado pubbliche o private. Abbiamo il dovere di  tutelare la salute delle nostre comunità. Tra l'altro moltissimi dirigenti scolastici ,attualmente più di 600,  tra cui diversi siciliani, hanno scritto al Governo chiedendo di optare per la dad, addirittura fino al 31 gennaio prossimo, in quanto ritengono anch’essi che sia davvero difficile in questa fase garantire la massima sicurezza"

In realtà, come anticipavamo, c'è anche chi si è già portato avanti. E' il caso del primo cittadino di Siculiana, che per domani ha sospeso il mercato rionale, e il sindaco di Campobello di Licata, che pur avendo firmato la lettera di cui sopra, ha ritenuto di sospendere comunque le lezioni in presenza in tutte le scuole dal 10 al 15 di gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi nuovi contagi Covid in provincia: i sindaci chiedono uno screening di massa

AgrigentoNotizie è in caricamento