menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Illecita gestione dei rifiuti": due aree sequestrate e una denuncia

Secondo quanto è stato scoperto dai militari dell'Arma, gli slarghi venivano adibiti a deposito incontrollato di spazzatura come rottami ferrosi e non, plastica da trattare e vetro

Due aree - una di 500 metri quadrati e l'altra di mille - venivano adibite a deposito incontrollato di rifiuti come rottami ferrosi e non, plastica da trattare, plastiche imballate e vetro. A scoprire l'illecita gestione dei rifiuti - a Ravanusa - sono stati i carabinieri del nucleo operativo ecologico (Noe) di Palermo, assieme ai militari della stazione cittadina. Le due aree esterne di una società che si occupa di messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi sono state poste sotto sequestro. Il legale rappresentante dell'impresa è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L'ipotesi di reato è gestione illecita di rifiuti. I carabinieri - secondo quanto ufficialmente ricostruito - avrebbero riscontrato difformità alle prescrizioni tecniche contenute negli atti autorizzativi rilasciati dagli enti preposti regionali e provinciali.

Il controllo, con sequestro e denuncia, è avvenuto durante i servizi di controllo alle attività produttive, industriali e commerciali in merito alle misure di sicurezza imposte dal Dpcm 26 aprile 2020. 

Il valore complessivo ammonta a circa 200.000 euro.

noe sequestra area deposito rifiuti-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Vaccinazione Covid, parte il servizio di prenotazione con Postamat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento