Raccolta differenziata, Nica Onlus: "E' una beffa, c'è troppa superficialità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Sembrava una normale e banale gara “per l’affidamento del servizio di informazione, formazione e comunicazione nell’adeguamento delle modalità di Raccolta dei rifiuti urbani differenziati con il Monomateriale Porta a Porta su tutto il territorio di Ribera”.

E invece no. Alla RiberAmbiente srl, costituita dall’attuale Amministrazione comunale a socio unico, arrivano 3 offerte. La prima non viene accolta per un errore di compilazione dell’offerta e, a scorrere, vince la gara l’ente Nica Onlus, giàimpegnata nel sociale concampagne di sensibilizzazione per il rispetto dell’ambiente e diverse iniziative come “Spiagge plastic free”.

La Onlus riceve la comunicazione di aggiudicazione provvisoria il 16 gennaio, giorno della gara (pubblicata con soli 5 giorni di anticipo) e, dopo la verifica documentale dei requisiti dell’ente, viene comunicata l’aggiudicazione definitiva e stipulato il contratto.

Bisogna agire con speditezza per predisporre quanto richiesto dal bando, stante l’imminente avvio del servizio.Ed è così che, con spirito collaborativo e di abnegazione, la Nica Onlus nel giro di una settimana prepara lo studio grafico e comunicativo attraverso la stesura dei testi, anche per lo spot televisivo, e la formazione del personale che dovrà interfacciarsi con il pubblico, per informarlo sulle nuove modalità di raccolta differenziata spinta dei rifiuti.

Si svolgono diversi incontri organizzativi con l’Amministrazione ed addirittura il Sindaco si reca a Sciacca a trovare presso la sede della TV RMK un rappresentante della Nica Onlus per seguire da vicino l’impostazione dello spot televisivo, mentre si sta sottoscrivendo il contratto di affidamento del servizio all’emittente.

Con grande entusiasmo si prepara la Conferenza stampa di presentazione della campagna informativa programmata per il 30 gennaio, quando. Il giorno prima accade qualcosa di strano. È tutto pronto e i dieci operatori sono stati formati quando, invece di ricevere conferma per la concordata conferenza stampa, si leggono nell’aria segnali di rinvio, fino a ricevere lo stesso giorno una comunicazione di annullamento della gara per mancata copertura finanziaria.

Sembra impossibile. Quello che stupisce è la superficialità con cui viene data la comunicazione di annullamento di una aggiudicazione di gara dopo la sottoscrizione del contratto, atto grave che implica comunque delle conseguenze di danno all’erario.

È una beffa. Si trovano in giro, stampati e distribuiti non si sa bene da chi, dei pieghevoli e manifesti su carta non riciclata che clona sia l’impostazione compositiva prodotta dalla Nica Onlus chei testi, compresa la punteggiatura.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento