rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Social / Realmonte

Il motoscafo dello sceicco sulla riva della spiaggia delle Pergole, Mareamico: “Perché lui può?”

L’associazione ambientalista, con una battuta che rievoca i film di Totò, si chiede come mai un miliardario possa infischiarsene delle regole

“C’è chi può e chi non può: io può”: diceva così il principe della risata, Antonio de Curtis, in arte Totò, nel celebre film “Totò, Peppino e la malafemmina”: è quanto scrive su Facebook Claudio Lombardo di Mareamico, rievocando la battuta di Totò, per evidenziare lo strappo alla regola commesso dallo sceicco ed ex primo ministro del Qatar, Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani, che è arrivato fin nel bagnasciuga a Realmonte con il suo costosissimo tender sulla spiaggia delle Pergole: un lussuoso motoscafo ovviamente immortalato con una foto subito postata sui social.

Uno degli yacht più grandi del mondo attracca a lido Rossello: festa tra gli scogli per l’ex primo ministro del Qatar

Il tender è una delle tante imbarcazioni di supporto che “escono” dall’immenso yacht da oltre 300 milioni di euro che ieri, mercoledì 22 giugno, si è fermato a Realmonte davanti alla spiaggia di Capo Rossello mandando in visibilio bagnanti e diportisti che si sono fermati ad ammirarlo. Con questa “piccola” imbarcazione, necessaria a raggiungere i bassi fondali dove lo yacht non può arrivare, alcuni ospiti dello yacht hanno potuto agevolmente arrivare sulla terraferma per escursioni e pranzo in riva al mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il motoscafo dello sceicco sulla riva della spiaggia delle Pergole, Mareamico: “Perché lui può?”

AgrigentoNotizie è in caricamento