menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Mascherine fatte in casa, il virologo: "Non hanno alcun effetto contro il Coronavirus"

Servono più che altro da un punto di vista psicologico, ma rischiano di avere effetti pericolosi sulla gente

Mascherine fatte in casa con carta forno o altri tessuti, gli esperti frenano gli entusiasmi: non servono a frenare il contagio da Covid-19.

Coronavirus, mascherine a 15 euro e amuchina a 20 euro: scattano le prime segnalazioni alla Gdf

Lo racconta il quotidiano La Sicilia riportando l'intervista ad un virologo agrigentino, il quale, appunto, precisa che queste mascherine hanno soltanto un effetto "placebo": servono cioè a farci stare più tranquilli psicologicamente, ma non hanno efficacia effettiva al contenimento del virus, non essendo presenti tutti dovuti materiali filtranti che possono, invece, concretamente evitare il passaggio del pericoloso Coronavirus. Il pericolo è tra l'altro duplice, perché le persone, convinte di avere comunque un presidio a tutelarle, magari sono meno attente alle linee guida oggi certe contro il contagio.

Emergenza Coronavirus, donate mascherine a guanti ad Aragona

Il discorso va, comunque, ampliato anche a quelle mascherine in fase di realizzazione sempre in modo "domestico" ma magari con l'uso di materiali che dovrebbero avere un miglior effetto filtrante. Anche in quel caso questi presidi non sono sicuri al 100%, e, soprattutto, essendo privi delle dovute certificazioni non possono in alcun modo essere ceduti e commercializzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento