Mafia

Operazione antimafia "Opuntia", scarcerato anche Giuseppe Alesi

La revoca della misura cautelare è stata disposta dal gip del tribunale di Palermo, Fabio Pilato

Giuseppe Alesi

Nuova scarcerazione nell'ambito dell'operazione antimafia "Opuntia". Torna in libertà il menfitano Giuseppe Alesi, di 47 anni. La scarcerazione è stata disposta dal gip del tribunale di Palermo, Fabio Pilato. "Le dichiarazioni rese dall’indagato e dal fratello Cosimo, sebbene lasciano inalterata la gravità del quadro indiziario, consentono ugualmente una rivalutazione delle attuali esigenze cautelari", ha scritto il gip nell'ordinanza di revoca della misura cautelare.

Il giudice scrive di Giuseppe Alesi come di un soggetto "a disposizione" di Vito Bucceri, che era reggente della famiglia mafiosa di Menfi, e che poi è diventato collaboratore di giustizia, e di Domenico Friscia, di Sciacca, "per qualsiasi incombenza, dal fungere da autista per gli spostamenti all’intermediazione per l’organizzazione di taluni incontri fra i due".

Le difese di tutti gli indagati hanno chiesto l’annullamento della misura cautelare al tribunale del Riesame di Palermo e già nelle prossime ore si attende la fissazione delle udienze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antimafia "Opuntia", scarcerato anche Giuseppe Alesi

AgrigentoNotizie è in caricamento