menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata dai carabinieri

La droga sequestrata dai carabinieri

Sacchi, scatoloni e barattoli con 104 chili di marijuana: trovata la stanza dell'erba e arrestato licatese

La "roba" era, per la maggior parte, già confezionata. Sequestrati anche 4 chili di semi, oltre agli oggetti utili al confezionamento dello stupefacente

Una stanza trasformata in magazzino, un magazzino di marijuana. E' quanto hanno trovato i carabinieri della compagnia di Licata in un'abitazione ed è, subito, scattato un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A finire nei guai è stato il quarantenne Gianluca Mantia. 

IL VIDEO. Scovata la stanza della marijuana 

I controlli dei carabinieri - per prevenire e reprimere lo spaccio di stupefacenti - vanno naturalmentre avanti senza alcuna tregua. "Ed è in questo contesto che l'attenzione dei militari della compagnia di Licata è stata attirata dall'atteggiamento sospetto  di un licatese, Gianluca Mantia, già noto alle forze dell’ordine" - scrivo dal comando provinciale dell'Arma di Agrigento - . S'è deciso di effettuare una perquisizione domiciliare ed effettivamente i carabinieri ci avevano visto giusto. All'interno di quella residenza, c'era - stando all'accusa formalizzata - una camera ricolma di sacchi di plastica trasparente e tre scatoloni, oltre a diversi barattoli di vetro, tutti pieni di marijuana in parte già confezionata. Una volta terminata la perquisizione, i militari hanno sequestrato ben 104 chili di “erba” e altri 4 chili di semi di marijuana, oltre agli oggetti utili al confezionamento dello stupefacente.

Gianluca Mantia è stato subito arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.


"Coltivava 'erba' fra le piante di canapa light", convalidato l'arresto del 40enne

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento