rotate-mobile
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Sei sbarchi in poche ore: tre i barchini arrivati sulla terraferma, uno è stato ritrovato distrutto dalle fiamme

All'hotspot di contrada Imbriacola risultano essere presenti 857 ospiti

Sembra essere ripreso, e a pieno ritmo, il sistematico approdo di barchini stracolmi di migranti. Alcuni natanti vengono, come sempre, intercettati e bloccati al largo. Altri, invece, riescono ad arrivare direttamente sulla terraferma: tre i casi registratisi nelle ultime ore. E in una circostanza, l'imbarcazione di 10 metri è stata ritrovata distrutta dalle fiamme. 

Ore 13,40. Altri 15 tunisini, fra cui una donna, sono sbarcati a Lampedusa, dopo che il loro barchino di 6 metri è stato rintracciato dalla Guardia di finanza a 4 miglia e mezzo dalla costa. Il natante è partito da Sfax, in Tunisia. Dalla mezzanotte, questo è stato il quarto sbarco di migranti. 

Ore 9,55. Altri due sbarchi, con un totale di 88 persone, si sono appena registrati a Lampedusa dove, all'hotspot, gli ospiti presenti salgono a 842. Lungo la strada di Ponente sono stati rintracciati 72 migranti, fra cui 5 donne e 6 minori, provenienti da Etiopia, Somalia, Egitto, Pakistan, Marocco, Libia e Sudan. L'imbarcazione utilizzata, partita da Zuara in Libia, è stata ritrovata distrutta dal fuoco. Non è chiaro, se il natante di 10 metri sia stato appositamente incendiato dopo lo sbarco o se il fuoco si è innescato per cause accidentali. Sedici tunisini, partiti da Zarzis, sono stati invece rintracciati al porto di Lampedusa. Fra loro anche una donna e tre minori.

 Ore 8. Sono 43 i migranti sbarcati, dopo due soccorsi al largo e un rintraccio direttamente sulla terraferma, a Lampedusa. Gli ultimi ad arrivare con una imbarcazione di 7 metri partita dalla Libia, direttamente a Cala Creta, sono stati in 13, fra cui una donna e un minore, provenienti da Palestina, Camerun, Siria e Marocco. Il barchino è rimasto incastrafo fra gli scogli e verrà recuperato nella giornata odierna. 

Sempre durante la notte, dopo un soccorso a 2 miglia da Capo Ponente dalla motovedetta della Guardia di finanza, sono giunti 23 migranti, fra cui 4 donne, scappati da Guinea, Burkina Faso, Mali, Costa d'Avorio. Il gommone di 6 metri sul quale viaggiavano è partito da Sfax in Tunisia. E prima ancora, a bordo di un altro gommone partito dalla Libia, erano stati intercettati, a 20 miglia dalla costa di Lampedusa, altri 7 egiziani.

I tre diversi gruppi, dopo i primi controlli medici effettuati direttamente a molo Favarolo, sono stati portati all'hotspot.

(Aggiornato alle ore 13,45)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei sbarchi in poche ore: tre i barchini arrivati sulla terraferma, uno è stato ritrovato distrutto dalle fiamme

AgrigentoNotizie è in caricamento