Forte vento e mare mosso, annullata l'immersione dei sub

Per il terzo giorno consecutivo, i sommozzatori della Guardia costiera di Messina e Cagliari non hanno potuto calarsi a 60 metri di profondità per cercare di disincagliare il cadavere del pescatore

Una motovedetta della Guardia costiera e Francesco Solina

Le forti raffiche di vento ed il mare mosso, per il terzo giorno consecutivo, anche ieri mattina, hanno impedito il tentativo di immersione dei sub. I sommozzatori della Guardia costiera di Messina e di Cagliari si sono portati, a bordo delle motovedette della Capitaneria di porto di Lampedusa, fino al luogo - a circa cinque miglia dalla costa - in cui è naufragato il peschereccio "Giacomo Maria". Ancora una volta, però, l'immersione, per cercare di disincagliare e recuperare il cadavere di Francesco Solina, è stata praticamente annullata proprio a causa delle brutte condizioni del mare. 

Con le attuali condizioni del vento e del mare, nemmeno i palombari della Marina militare - il cui intervento è stato comunque richiesto dal sindaco delle Pelagie, Giusi Nicolini, - potrebbero far nulla. Ai palombari della Marina militare si sarebbe dovuti arrivare qualora il tentativo di recupero del cadavere del pescatore cinquantunenne - da parte dei sub della Guardia costiera - fosse fallito. Ma, al momento, dopo tre giorni, non è stata possibile nemmeno l'immersione, e dunque nemmeno il tentativo di disincagliare la salma, da parte dei sommozzatori della Guardia costiera. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le condizioni meteo non sembrano destinate a migliorare. Non prima di giovedì prossimo. Su Lampedusa dovrebbe, infatti, soffiare vento fino a 40 nodi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento